Alimentazione Cibi Biologici

Surimi: cosa sono e perchè non andrebbero mangiati

Surimi
Surimi

In molti conoscono i surimi ma in pochi sanno esattamente cosa sono e soprattutto di cosa sono fatti. In realtà nonostante il suo nome fa pensare ad un alimento esotico ecco che in realtà non lo è. Al contrario si tratta di una tipologia di cibo che è stata ideata dall’industria alimentare.

Surimi: cosa sono

I surimi nel loro aspetto sono dei piccoli cilindri che al loro esterno sono di colore rosso o arancione mentre invece all’interno sono di colore bianco. Il processo di realizzazione dei surimi è piuttosto lungo ed è suddiviso in diverse fasi. La prima è quella di congelamento seguita poi dallo fase di scongelamento ed infine da quella di cottura. Sulla composizione reale ad oggi sembrerebbero esservi dei dubbi motivo per il quale potrebbero esservi dei rischi per la nostra salute. Rischi legati di preciso agli ingredienti utilizzati. Quindi i surimi vanno mangiati oppure no? In realtà vi sono cinque diverse ragioni per le quali sarebbe bene evitare di mangiarli e qui di seguito verranno elencati uno ad uno.

E’ falso cibo

All’interno di un’alimentazione naturale e sana i surimi andrebbero assolutamente evitati. Anche se vengono venduti come alimento a base di polpa di granchio in realtà non ne contengono e a conferire ai surimi il presunto ‘sapore di granchio’ sono degli aromi artificiali.

Sono frutto di scarti industriali

I surimi non sono da considerare un alimento di prima qualità. La lavorazione industriale infatti avviene impiegando alcune parti di scarto che provengono da altri alimenti. Tra questi il merluzzo, lo sgombro, i suri e altre specie di carpe asiatiche. La polpa che invece viene impiegata per la produzione dei surimi deriva da scarti industriali ed anche da avanzi di lavorazione che provengono da altri processi di preparazione di alimenti il tutto tramite diversi macchinari.

Potrebbe interessarti anche: Cocco alleato del cervello: proprietà e valori nutrizionali

Surimi
Surimi

Contengono additivi

La polpa di colore bianco presente all’interno dei surimi è ottenuta dalla lavorazione di parti di scarto di altri alimenti. Essendo insapore viene arricchita di sostanze aggiuntive con l’unico scopo di migliorarne l’aspetto ma anche la conservazione e il sapore. Inoltre prima della fase di congelamento, per migliorarne la conservazione, vengono aggiunti anche zuccheri, sale e poi va sparati. E infine, nelle fasi successive, vengono anche aggiunti dei coloranti con l’obiettivo di ottenere le classiche tonalità arancioni o rosse che caratterizzano la parte esterna  di tale alimento.

Costo elevato

Nonostante i prodotti a base di surimi non possono essere considerati dei veri alimenti ma più che altro dei falsi cibi ecco che il loro costo è piuttosto elevato. Per tale motivo se si desidera mangiare del pesce allora è preferibile acquistare del pesce vero e soprattutto fresco.

Rischi per la salute

I maggiori rischi per la salute dell’uomo sono legati al non obbligo, da parte delle aziende, di indicare in etichetta le specie ittiche utilizzate per la produzione di tale alimento. Per cui potrebbero essere utilizzati dei prodotti di scarsa qualità che potrebbero generare delle conseguenze più o meno gravi sulla salute dell’uomo.

Tags
Altro... Alimentazione, Cibi Biologici
Dolcetto Facile e Veloce
Dolcetto facile e veloce: alcune gustose ricette

Tutti amano i dolci, molti però non hanno il tempo necessario per poterli preparare. Come fare allora in questi casi?...

Chiudi