Home » Giuggiole: valori nutrizionali e proprietà benefiche dei datteri cinesi
Mangiare

Giuggiole: valori nutrizionali e proprietà benefiche dei datteri cinesi3 minuti di lettura

Giuggiole
Giuggiole

Avete idea di cosa siano le giuggiole? Il giuggiolo è un albero dalle dimensioni medie o piccole appartenente ad una famiglia chiamata Rhamnaceae, e pare sia tipico delle della Cina e dell’India. Il giuggiolo produce dei frutti chiamati giuggiole che sono praticamente i datteri cinesi. Quando questi sono di colore verde, vuol dire che sono Acerbi. Hanno una superficie particolarmente liscia ed omogenea ed una polpa molto su cosa di colore bianco. Il Sapore è molto simile a quello della mela. Poi una volta che le giuggiole cominciano a maturare, cambiano il colore diventando da Bianchi a Rossi e anche la superficie muta, diventando rugosa. Il sapore però rimane Praticamente lo stesso vero dolce, ma dalla Mela prende sempre più il gusto di un dattero.

Le giuggiole vengono consumate sia essiccate che fresche e pare esistono davvero diverse varietà. Il periodo migliore per poter gustare le giuggiole fresche è dal mese di agosto a quello di novembre. Le giuggiole sono inoltre particolarmente ricche di proprietà nutrizionali e per questo utilizzate anche Nella medicina tradizionale cinese e coreana per poter curare tutta una serie di disturbi.

Descrizione

Si tratta di un piccolo arbusto o meglio una pianta dalle foglie decidue di forma ovoidale, di colore verde. Queste piante sono particolarmente adatte a resistere in ambienti asciutti e caldi. Queste piante hanno una crescita lenta, una chioma dalla forma tondeggiante e dei rami in genere disordinati e soprattutto molto spinosi. Il legno ha delle colorazioni che vanno dal Rosa al rossastro, mentre la corteccia è piuttosto scura di colore grigio o Bruno. La fioritura avviene in primavera solitamente intorno al mese di maggio.

Valori nutrizionali giuggiole

Giuggiole
Giuggiole

I frutti del Giuggiolo Come già abbiamo visto sono chiamate giuggiole e sono noti per essere i datteri cinesi. Circa 100 grammi di giuggiole apportano 78 calorie. Sono particolarmente ricche di acqua per 81%, ma anche di proteine, ceneri, grassi, fibre, zuccheri e carboidrati seppur in minore quantità. Sono anche un’ottima fonte di vitamine e nello specifico di troviamo la vitamina A le vitamine B1 B2 B3 B6 e infine la vitamina C. Infine apporta anche una modesta quantità di fosforo, calcio, sodio, potassio, zinco, magnesio, manganese, rame. Non possiamo Non citare alcuni elementi piuttosto importanti contenuti nelle giuggiole come l’acido stearico, l’acido linoleico e l’acido maslinico, l’acido misristico, polifenoli e flavonoidi.

Proprietà e benefici

Lo abbiamo anticipato le giuggiole pare siano piuttosto importanti per contrastare alcuni disturbi. Ma vediamo nello specifico le principali proprietà benefiche per il nostro organismo. Innanzitutto hanno delle importanti proprietà detossificante ovvero pare che possano aiutare a purificare il sangue eliminando le tossine nocive accumulate. Inoltre le giuggiole migliorano il ritmo del sonno veglia e quindi sono ideali per tutte quelle persone che soffrono di insonnia o in generale di irrequietezza. In questo caso è utile prendere un decotto di giuggiole. Hanno anche una importante azione antiossidante, neutralizzando così l’azione dei radicali liberi. Ma non finisce qui perché le giuggiole migliorano anche la digestione per via della presenza di saponine, fibre che pare svolgono un’importante funzione nella assorbimento delle sostanze nutritive. È stato riconosciuto anche alle giuggiole una proprietà antitumorale Anche se comunque queste sono in fase di approfondimento.

Read previous post:
Bracco Tedesco
Bracco tedesco: origini, caratteristiche fisiche e carattere

Tra le razze di cani da ferma particolarmente amati ma allo stesso tempo considerati parecchio impegnativi vi troviamo il bracco...

Close