Home » Falafel: come preparare le polpette di legumi in casa
Mangiare

Falafel: come preparare le polpette di legumi in casa

Falafel
Falafel

Avete mai avuto modo di assaggiare i falafel? Per chi non lo sapesse si tratta di una pietanza medio-orientale perlopiù costituita da alcune polpette di legumi molto speziate e fritte e conditi con cipolla, Cumino, aglio e coriandolo. Si dice che un tempo queste polpette sostituissero la carne in quei giorni di digiuno che spesso facevano i copti egiziani. Ma vediamo qui di seguito quella che è la storia di questa pietanza e soprattutto la ricetta per prepararle in casa.

Origine

Questa pietanza è mediorientale e nello specifico è particolarmente diffusa in paesi come Israele, Palestina, Egitto e Giordania e perlopiù si trova nella cucina israeliana e araba. Ad ogni modo si dice che questo piatto abbia un’ origine egiziana. Sono semplicemente delle crocchette che vengono preparate con un ingrediente base che generalmente è rappresentato da legumi ma si possono utilizzare anche le fave oppure i ceci. Vengono utilizzati anche i legumi essiccati precedentemente lasciati in acqua per far sì che possano ammorbidirsi. Questi vanno poi frullati insieme agli altri ingredienti che si utilizzano per la preparazione dei Falafel.

Questi ultimi si possono utilizzare come aperitivo ma semplicemente anche come un antipasto oppure un secondo piatto magari accompagnati da verdure di stagione oppure da una gustosa insalata. Si possono anche inserire all’interno della pita che per chi non lo sapesse è un pane arabo piuttosto morbido. Nei paesi medio orientali vengono serviti con una salsa tipica, chiamata salsa thain. Quest’ultima altro non è che una salsa preparata con i semi di sesamo.

Ricetta tradizionale

La ricetta tradizionale dei falafel arriva direttamente dall’Egitto e Prevede l’utilizzo delle fave. Private della buccia le fave crude devono essere lasciate in acqua per circa 12 ore. Poi vanno tritate finemente aggiungendo le spezie e anche un po’ di sale e con questa poltiglia si formano le polpette che vanno fritte poi nell’olio bollente. Si aggiungono anche delle uova oppure della farina di ceci, per rendere più duro e omogeneo l’impasto. Questo tipo di ricetta pare non preveda l’impanatura, ma per renderle più croccanti è consigliato impanarle con un po’ di pangrattato.

Ricetta con ceci

Falafel
Falafel

Anche in Italia sono piuttosto popolari ma preparati con la farina di ceci. Per preparare circa 15 falafel occorreranno i seguenti ingredienti:

– olio extravergine di oliva
– mezzo cucchiaio di cumino
– 250 grammi di ceci rigorosamente essiccati
– mezza cipolla
– 2 cucchiai di prezzemolo
– pane grattugiato con farina di ceci
– sale
– pepe.

Così come per la precedente ricetta, in questo caso i ceci vanno lasciati in ammollo per almeno 24 ore sostituendo l’acqua dopo le prime 12 ore. Utilizzando un mixer da cucina, tritate i ceci aggiungendo la cipolla, il prezzemolo, l’aglio, l’olio e il cumino amalgamando il tutto. Successivamente Salate e pepate a piacere cominciando a formare delle polpette che dovranno essere pagate con della farina di ceci o farina di mais gialla o del pangrattato. Volendo potete anche aggiungere semi di sesamo per l’ impanatura. I falafel vanno fritti nell’olio bollente ma possono anche essere cotti al forno scaldandolo a 180° facendogli per circa 20-25 minuti.

Leggi articolo precedente:
Bassotto
Bassotto: origine e storia, caratteristiche fisiche e carattere

Il Bassotto è una razza canina la cui altezza risulta essere inferiore alla lunghezza. Questo cane ha un' origine tedesca...

Chiudi