Alimentazione Cibi Biologici

Ceci: proprietà, benefici e controindicazioni

Ceci
Ceci

Tra i legumi considerati più salutari vi troviamo i ceci le cui prime specie selvatiche molto probabilmente si sono originate in Turchia. In riferimento invece alla coltivazione di ceci è possibile affermare che le prime testimonianze riguardano invece la zona dell’Iraq e l’Età del Bronzo. Ma quali sono le sue proprietà e le controindicazioni?

Ceci

I ceci erano un alimento molto diffuso nel mondo antico tra Egizi, Greci e Romani. Esistono diverse varietà di ceci e nello specifico i più diffusi sono quelli di colore chiaro mentre invece in Italia attualmente vengono ancora coltivate le antiche varietà  ovvero quelle di colore scuro, quasi nero. Queste vengono coltivate di preciso in Umbria, in Toscana e in Puglia.

Ceci: le proprietà e i benefici

Numerose sono le proprietà legate ai ceci e di conseguenza i benefici che questi sono in grado di apportare al nostro organismo. Nello specifico è possibile dire che sono un alimento ricco di proteine e sali minerali. Sono ricchi di fosforo, potassio, ferro e calcio. Contengono inoltre vitamina A e Vitamina B. Nello specifico il ferro contenuto nei ceci è di origine vegetale e per favorirne l’assorbimento bisognerebbe accompagnare tale alimento o altri altri legumi con alimenti che siano ricchi di vitamina C. Ad esempio si potrebbero condire i ceci con succo di limone fresco. Sono diversi ed importanti i motivi per i quali è consigliato consumare ceci, nello specifico per mantenere le ossa in salute e per abbassare il colesterolo. Inoltre sono ritenuti benefici per una buona circolazione del sangue e per preservare anche la salute del cuore.

Per approfondimenti leggi anche: Farinata di ceci, come prepararla in casa?: ricetta

Ceci
Ceci

Volendo fornire un elenco dettagliato di quelle che sono le proprietà e i benefici dei ceci è quindi possibile dire che:

  • sono un’ottima fonte di proteine vegetali;
  • contengono sali minerali e ferro, utile contro l’anemia;
  • contengono calcio, utile per ossa e denti sani;
  • sono utili per abbassare il colesterolo;
  • sono in grado di apportare benefici alla circolazione e al cuore;
  • contengono potassio e fosforo;
  • contengono vitamina A e B;
  • sono ricche di fibre benefiche per l’intestino.

Ceci: controindicazioni

Oltre che benefici ecco che ai ceci sono anche legate delle controindicazioni. Di preciso sono ritenuti responsabili di gonfiore addominale. Infatti tutti coloro che non sono abituati a mangiare legumi o che soffrono di problemi intestinali potrebbero avvertire una certa difficoltà nel digerire i ceci oppure ancora potrebbero avvertire gonfiore addominale. Inoltre nel caso in cui non si riesca a digerire bene i legumi oppure ancora se si sta seguendo una dieta a restrizione calorica ecco che bisognerebbe prestare molta attenzione alle porzioni.

Il consiglio è quello di iniziare con piccole porzioni, ad esempio 40-50 grammi di ceci lessati, da andare poi ad aggiungere alla zuppa, alla pasta o al contorno. Infine a tutti coloro che scelgono di acquistare i ceci in scatola è consigliato risciacquarli bene per eliminare tutta la schiuma e poi riscaldarli in padella oppure utilizzarli per la preparazione di specifiche ricette. In questo modo sarà possibile non solo renderli più digeribili ma anche meno salati.

Tags
Altro... Alimentazione, Cibi Biologici
Carciofi ripieni
Carciofi ripieni alla siciliana, ricetta: ingredienti e procedimento

Diverse e gustose sono le ricette che vedono protagonisti i carciofi. Una di queste, considerata tra le più amate, è...

Chiudi