Home » Semi di lino: proprietà, benefici e come assumerli
Mangiare

Semi di lino: proprietà, benefici e come assumerli3 minuti di lettura

Semi di Lino
Semi di Lino

Piccoli ma preziosi, i semi di lino sono molto conosciuti soprattutto perché ricchi di minerali e per le numerose proprietà che li caratterizzano. Oltre ad essere considerati degli ottimi rimedi naturali ecco che molti non sanno che tali semi non dovrebbero nemmeno mai mancare nelle nostre cucine. Questo perché sono in grado di apportare numerosi benefici.

Semi di lino: cosa sono, proprietà e benefici

I semi di lino o Linum usitatissimum vengono spesso chiamati anche’ i semi della salute’. Questo perché sono in grado di apportare numerosi ed importanti benefici all’organismo dell’uomo soprattutto grazie alle proprietà emollienti e protettive che li caratterizzano e poi ancora per l’elevato contenuto di sali minerali. Infatti vengono considerati utili per curare e prevenire la cistite, per combattere la stitichezza ma anche come ottimo rimedio per la bellezza e per la cura dei capelli. Inoltre dato l’elevato contenuto di grassi insaturi come Omega 3 e proteine questo alimento è considerato molto prezioso per la salute in quanto in grado di aiutare il cuore e rafforzare il sistema immunitario.

I semi di lino sono ricchi di minerali come rame, fosforo, manganese, magnesio e poi vitamine B, C, E, K e vitamina F. Proprio grazie alla loro presenza è possibile dire che sono utili per la formazione delle membrane cellulare, sono in grado di combattere infezioni ed invecchiamento ed infine sono anche utili per abbassare i livelli di colesterolo cattivo presenti nel sangue. Se la domanda che in questo momento vi state ponendo è ‘Come assumerli ogni giorno?’ ecco che qui di seguito troverete la risposta. In riferimento alla loro assunzione è opportuno precisare che è consigliato utilizzarli il più possibile crudi e macinati al momento. Per farlo potrete utilizzare un macina-caffè oppure ancora un mortaio. In questo modo potrete godere a pieno di quelle che sono le proprietà che li caratterizzano e soprattutto rimarranno intatti anche gli Omega 3.

Potrebbe interessarti anche: Semi di girasole, cosa sono?: proprietà e benefici

Semi di Lino
Semi di Lino

Come assumere i semi di lino

Come affermato poc’anzi i semi di lino andrebbero integrati nell’alimentazione di ognuno di noi e quindi assunti ogni giorno. Ma come? Qui di seguito troverete alcuni semplici modi per farlo.

  • Insalata: dovrete semplicemente tritare i semi in questione e utilizzarli per arricchire il vostro piatto;
  • zuppe: in questo caso il consiglio è quello di non cuocere i semi di lino insieme a zuppe, minestre e vellutate ma di spolverarne uno o due cucchiaini direttamente sulla porzione che state per consumare;
  • acqua: preparate la sera prima di andare a letto un bicchiere d’acqua e versate al suo interno un cucchiaino di semi di lino. Il mattino dopo filtrate i semi e bevete l’acqua. Durante la notte infatti i semi avranno sprigionato le mucillagini considerate benefiche per l’intestino. Questo rimedio è ottimo soprattutto per coloro che soffrono di stitichezza e hanno bisogno di regolarizzare il proprio intestino;
  • pane: se siete amanti della preparazione del pane in casa ecco che basterà aggiungere uno o due cucchiaini di semi all’impasto della ricetta che state seguendo;
  • dolci: in questo caso sarà possibile scegliere tra arricchire torte e biscotti aggiungendo i semi di lino oppure ancora se utilizzarli come sostituto delle uova. Infatti grazie alle mucillagini contenute agiscono da collante per l’impasto.
Read previous post:
Osteopata
Osteopata, chi è?: ecco quale lavoro svolge

L'osteopatia è una tecnica molto utile per fronteggiare diverse problematiche che interessano il nostro corpo. Di preciso sia dolori muscolari...

Close