Home » Zenzero candito: proprietà, benefici e ricetta
Mangiare

Zenzero candito: proprietà, benefici e ricetta3 minuti di lettura

Zenzero Candito
Zenzero Candito

Tutti conoscono lo zenzero, pianta erbacea perenne che fa parte delle Zingiberaceae ovvero la stessa specie alla quale appartengono altre famose ed importanti piante come cardamomo e curcuma. In pochi però conoscono lo zenzero candito ricco di proprietà e benefici. Ma come prepararlo in casa?

Proprietà e benefici

Tutti coloro che amano lo zenzero non potranno fare a meno di gustare anche i simpaticissimi cubetti di zenzero candito che possono essere acquistati con facilità presso i negozi in cui è venduta la frutta secca ed essiccata. Oltre che gustoso è anche ricco di proprietà benefiche per il nostro organismo. Questo conserva tutti i benefici legati allo zenzero fresco e quindi è in grado di aiutare la digestione e la circolazione, calma la nausea. Nonostante con la canditura alcune delle sostanze presenti nello zenzero vengono perse ecco che è possibile dire che alcuni principi attivi rimangono. Tra questi vi troviamo ad esempio lo gingerolo considerato responsabile delle proprietà anti-nausea e digestive. Lo zenzero candito è anche ritenuto perfetto per coloro che soffrono di mal di mare. E poi ancora è utile contro i malanni di stagione ovvero tosse e mal di gola. Questo perchè in grado di svolgere un’azione molto importante ovvero quella antinfiammatoria e balsamica.

Zenzero candito: come prepararlo in casa

Per prepararlo in casa vi serviranno:

  • 500 grammi di zenzero fresco pulito;
  • 1 litro di acqua;
  • 800 grammi di zucchero di canna grezzo.

Potrebbe interessarti anche: Nachos, ricette: ecco come prepararli in casa

4
Zenzero Candito

Procedimento

Come preparare lo zenzero candito? Per prima cosa occorrerà pulirlo e quindi eliminare tutta la buccia utilizzando ad esempio un pelapatate. In seguito lo zenzero andrà tagliato a fettine sottili oppure a cubetti della stessa dimensione. Le fettine dovranno essere tutte di circa 3 mm ed andranno riposte sul fondo di una pentola e ricoperte con dell’acqua fredda che dovrà superarle di 3 cm circa. Portate il tutto ad ebollizione e lasciate sobbollire per 40 minuti circa e quindi fino a quando lo zenzero non si sarà finalmente ammorbidito.

Cosa fare a questo punto? Semplice, non dovrete fare altro che scolare lo zenzero e metterlo all’interno di un’altra pentola con poca acqua. Aggiungete lo zucchero di canna e proseguite la cottura per altri 35 minuti circa al termine dei quali potrete prelevare lo zenzero candito con una schiumarola. Prestate molta attenzione e lasciate colare lo sciroppo in quanto questo vi servirà poi per insaporire yogurt, macedonie, gelati, bevande o dolci. Lo zenzero candito sarà a questo punto pronto per essere gustato insieme agli amici o in generale alle persone care.

Calorie

Ma quante calorie contiene ? Se vi è capitato di porvi questa domanda potrete qui di seguito trovare la risposta. E’ infatti possibile rispondere affermando che in un pezzo di zenzero di 6 grammi sono contenute circa 40 calorie. Allo stesso tempo è però possibile dire che spesso le calorie dipendono anche dalla quantità di zucchero utilizzato per la preparazione dello zenzero candito. Alla luce di quanto detto è quindi consigliato evitare di farne abuso.

Read previous post:
Nachos
Nachos, ricette: ecco come prepararli in casa

A chi non è capitato almeno una volta nella vita di avere assaggiato i Nachos? Questi altro non sono che...

Close