Home » Coniglio d’Angora: origini, aspetto, caratteristiche principali e carattere
Guide

Coniglio d’Angora: origini, aspetto, caratteristiche principali e carattere2 minuti di lettura

Coniglio d’Angora
Coniglio d’Angora

Il coniglio d’Angora è davvero molto bello e soprattutto considerato l’animale più soffice presente al mondo. Ma, quali sono le origini, l’aspetto e le caratteristiche principali di questo simpaticissimo animaletto?

Origini del coniglio d’Angora

Quando si parla del coniglio d’Angora si fa nello specifico riferimento ad una razza di coniglio europeo molto apprezzata proprio per la particolarità legata al suo pelo. Le origini di tale razza di coniglio sembrerebbero essere molto antiche tanto da essere considerata una delle più antiche varietà di coniglio domestico. Di preciso tali origini sembrerebbero essere legate ad Ankara, capitale della Turchia. E’ stato invece verso la metà del Settecento che è diventato molto popolare nel regno di Francia. Alla fine del secolo si è poi diffuso in tutta Europa ma i primi esemplari furono poi portati negli Stati Uniti solamente nei primi anni del ‘900.

Aspetto e caratteristiche principali

Ma, come si presenta e quali sono le sue caratteristiche principali? Il coniglio d’Angora si presenta come un piccolo batuffolo di lana la cui caratteristica principale, e che lo contraddistingue dagli altri conigli, è proprio il suo pelo lanuginoso. Questo è lungo 8 cm e proprio per via della sua lunghezza il consiglio è quello di tosarlo spesso, nello specifico ogni 3 mesi. E’ anche molto importante sapere che il pelo del coniglio d’Angora va pettinato tutti i giorni affinché possa risultare molto curato.

Oggi sono cinque le razze di conigli d’Angora conosciute al mondo. Tra queste vi troviamo la razza inglese usata solitamente come animale domestico proprio per il suo particolare aspetto considerato birichino ma allo stesso tempo anche molto carino. Infatti si tratta della specie più piccola con gli occhi interamente coperti dal pelo. Questo può essere di colore bianco ma può anche presentare delle macchie colorate.

E ancora, tra le altre razze vi troviamo anche quella francese considerata la più popolare proprio per via della sua pelliccia ma anche per la filatura a mano. Poi ancora molto nota è la razza satin particolarmente nota per quella che è la lucentezza della fibra che solitamente è in grado di produrre.

Potrebbe interessarti anche: Nido di vespe: come fare per eliminarlo e come prevenirne la formazione

Coniglio d’Angora
Coniglio d’Angora

Comportamento

Quello che in molti si staranno domandando è quale sia il temperamento di questo simpatico coniglietto. A tal proposito è possibile dire che oltre ad essere piccolo e simpatico è anche molto tenero nel carattere. Il coniglio d’Angona infatti è molto buono ed affettuoso tanto da riuscire ad instaurare con il padrone e con la famiglia un forte legame. Inoltre è anche possibile dire che si tratta di un animale molto curioso.

Se tanti sono gli aspetti positivi che riguardano il carattere del coniglio d’Angona ecco che allo stesso tempo è comunque possibile dire che non riesce a convivere bene con altri animali della stessa specie. Infatti due maschi della stessa specie è noto come non riescano assolutamente a convivere.

Leggi articolo precedente:
Cortisolo alto
Cortisolo alto: quali sono le cause e i sintomi più comuni?

A tutti sarà capitato di sentir parlare almeno una volta nella vita del cortisolo conosciuto anche semplicemente come l'ormone dello...

Chiudi