Home » Scimmiette di mare, cosa sono e come si presentano
Abitare

Scimmiette di mare, cosa sono e come si presentano2 minuti di lettura

Scimmiette di mare
Scimmiette di mare

V è mai capitato di sentir parlare delle scimmiette di mare? In molti sapranno che con questa espressione si fa riferimento ad un particolare animale ,considerato uno dei più longevi del nostro pianeta, che può addirittura arrivare a vivere fino a 10.000 anni. Tante sono le caratteristiche che lo contraddistinguono, e proprio qui di seguito sarà possibile trovare preziose informazioni.

Cosa sono le scimmiette di mare

In molti conoscono le scimmiette di mare, tanti altri non ne hanno mai sentito parlare. Ma sono solo pochi coloro che sanno quella che è la loro storia. Questi simpatici animaletti sono diventati particolarmente famosi negli anni ’70, anni durante i quali venivano venduti in bustina. Nello specifico all’intero di tale busta era presente una polverina magica che una volta disciolta nell’acqua faceva crescere delle piccole creature chiamate proprio scimmie di mare. Il loro nome reale è però Artemia Salina, espressione indicata per far riferimento agli animali più longevi esistenti al mondo.

Come si presenta la scimmia di mare

Quando si parla di scimmia di mare si fa riferimento ad un piccolo crostaceo di acqua salata la cui lunghezza è di circa 15 millimetri. Normalmente le uova che vengono deposte dalle femmine si schiudono quasi subito. Vi sono invece delle circostanze, ad esempio nel momento in cui il cibo scarseggia oppure quando percepiscono che sia aumentato il livello di salinità, che le uova producono delle cisti ovvero degli involucri particolarmente rigidi al cui interno è contenuta una larva quasi del tutto sviluppata. Queste hanno una particolarità importante ovvero la capacità di sopravvivenza anche fino ad una perdita dell’acqua al loro interno pari al 97%. È proprio in questa situazione che la ciste agisce bloccando tutti i processi vitali ed entrando in uno stato ibernazione che può durare per molto tempo. E nello specifico fino a quando qualcuno non decida di bagnarle con l’acqua salata.

Questi piccoli crostacei nascono con un solo occhio ma nel corso degli anni, e nello specifico in età adulta, riescono a svilupparne altri due.

Potrebbe interessarti anche: Vespa Mandarinia: aspetto, caratteristiche e dove trovarla

Scimmiette di mare
Scimmiette di mare

Quanto vivono e cosa mangiano

Le scimmiette di mare sono quindi delle antiche creature, vecchie almeno 100 milioni di anni, che possono vivere circa 700 giorni nel corso dei quali generano circa 300-400 nauplii. Di cosa si nutre l’artemia salina? Prima di rispondere a questa domanda è importante precisare che nonostante siano di dimensioni ridotte questi sono degli animaletti che richiedono una particolare cura. Quindi occorre dar loro da mangiare ma anche assicurarsi che vi sia luce a sufficienza.

Parlando della loro alimentazione è possibile dire che questi simpatici animaletti possono essere nutriti con lievito, latte in polvere, uova polverizzate, purea di verdure. Si tratta di crostacei che non presentano delle particolari esigenze e che quindi possono anche mangiare il cibo adatto agli umani. Un’altra soluzione potrebbe essere quella di far mangiare loro una speciale alga azzurra chiamata alga spirulina.

Leggi articolo precedente:
Pressione Alta Rimedi
Pressione alta rimedi: ecco come intervenire in modo naturale

Sono molte le persone che purtroppo si ritrovano a dover fare i conti con un problema di pressione. Se da...

Chiudi