Home » Scarafaggi: aspetto, come arrivano in casa e come eliminarli
News

Scarafaggi: aspetto, come arrivano in casa e come eliminarli

Scarafaggi
Scarafaggi

Uno dei più grandi nemici sia degli uomini che delle donne sono gli scarafaggi, indicati anche con il termine blatta. Si tratta nello specifico di un ordine di insetti eterometaboli indicati con il termine Blattoidei, che svolgono un ruolo molto importante in natura ma che, all’interno delle case, non sono particolarmente accettati.

Per alcune persone rappresentano un vero e proprio incubo. Per tale motivo spesso ci si chiede come poter fare per allontanarli in maniera naturale.

Aspetto

Piccoli e di colore scuro. Le dimensioni degli scarafaggi variano a seconda della specie a cui appartengono. Osservandoli bene è comunque possibile riconoscerli grazie alla presenza di livree brunastre oppure nere. Ancora, le antenne dello scarafaggio o blatta sono pronunciate e il loro corpo è di forma ovale e allo stesso tempo appiattito. Poi, analizzando sempre quelle che sono le caratteristiche fisiche dello scarafaggio, questo presenta delle zampe lunghe e lievemente pelose mentre nella parte posteriore del suo corpo sono presenti due spine piccole chiamate nello specifico cerci.

Scarafaggi in casa

Una delle domande che molte persone sono solite porsi è “Come fanno gli scarafaggi ad arrivare in casa?”. A tal proposito è possibile dire che esistono diversi modi per cui tali animali riescono ad entrare nelle nostre case. Tra queste diverse vie vi troviamo le reti idriche e i canali di scarico, le crepe ma possono anche arrivare attraverso l’introduzione in casa di alcuni scatoloni che precedentemente si trovavano in magazzini infestati da scarafaggi. Può capitare che la femmina di scarafaggio, all’interno di tali scatole, vada a deporre le ooteche.

Con tale termine si fa nello specifico riferimento all’involucro all’interno del quale sono contenute appunto le uova deposte in questo caso dello scarafaggio. E, portando in casa uno scatolone che si trovava all’interno di un magazzino infestato da scarafaggi e all’interno del quale possono trovarsi da 24 a 22 ooteche significa aver introdotto all’interno della propria casa centinaia di scarafaggi.

Scarafaggi
Scarafaggi

Quindi, in realtà, quelle che crediamo siano le uniche vie che permettono l’accesso agli scarafaggi in casa ovvero quelle precedentemente citate quindi le reti idriche o i canali di scarico, in realtà non sono le uniche. Talvolta facciamo entrare gli scarafaggi in casa nostra senza neppure rendercene conto.

Scarafaggi, come eliminarli

Talvolta, per eliminare gli scarafaggi, si ricorre all’utilizzo di pesticidi. In realtà, se il vostro unico obiettivo e desiderio è quello di liberarvi di tali animali senza dover ricorrere all’utilizzo di prodotti chimici che in qualche modo possono anche nuocere alla salute, ecco che basta seguire alcuni consigli. Il primo passo da compiere è quello di cercare di individuare quello che è il loro ingresso. Seguire quindi il loro percorso fino a quando non saranno proprio gli scarafaggi a portarvi all’ingresso del loro nido.

Una volta che avrete individuato la tana il consiglio è quello di chiudere tale via d’accesso utilizzando ad esempio dello stucco riempitivo. Con lo stesso stucco potrete poi cercare di chiudere tutte quelle fessure e le crepe presenti nei cornicioni o nei rivestimenti esterni. In estate o in primavera bisogna evitare di tenere le finestre aperte senza zanzariera e poi ancora, in ultimo, il consiglio è quello di tenere la cucina pulita e di buttare spesso la spazzatura.

Leggi articolo precedente:
Pellet
Pellet, cos’è?: ecco quali sono i vantaggi e perché acquistarlo

Oggi, sempre più spesso, si parla di pellet. Ma davvero tutti sanno a cosa ci si riferisce con tale termine?...

Chiudi