Alimentazione Cibi Biologici

Rooibos: storia e proprietà del tè rosso africano

Rooibos
Rooibos

Rooibos è il nome con il quale si fa riferimento ad un infuso che viene ricavato dalle foglie appartenenti all’omonima pianta. Nello specifico il termine ‘Rooibos‘ significa ‘Arbusto rosso’ e le sue origini sono legate ad una delle lingue ufficiali del Sudafrica ovvero l’afrikans.

Rooibos: storia

Noto anche semplicemente come redbush o tè rosso africano ecco che il rooibos, come citato poc’anzi, è un infuso che viene ricavato dalle foglie dell’omonima pianta appartenente alla famiglia delle Leguminose. Si tratta di una specie vegetale che cresce nella regione del Cederberg e le cui origini sembrerebbero essere piuttosto antiche. Infatti i primi a preparare questa bevanda e a poter godere di tutti i suoi benefici sembrerebbero essere stati proprio i nativi di tale regione. Il primo a parlare dell’uso di questa bevanda è stato, nel 1772, il botanico Carl Humberg ma è stato nel 1904 che un colono africano di origine russa discendente da una famiglia di commercianti di tè, ovvero Benjamin Ginsberg, ha intuito il forte potenziale legato a questa bevanda e ha iniziato a commerciare con le popolazioni dove veniva raccolto ovvero le popolazioni Khoisan.

Ginsberg iniziò quindi a vendere il ‘Tè della Montagna’ ai coloni e in poco tempo divenne il primo vero importatore di rooibos. Negli anni successivi, e di preciso negli anni ’30, Ginsberg riuscì a convincere un medico del posto a sperimentare proprio la coltivazione di tale pianta. Questa ha poi ottenuto un vasto successo e ad oggi è considerata una bevanda molto apprezzata per le sue proprietà benefiche.

Potrebbe interessarti anche: Zenzero Fresco: alcuni consigli su come conservarlo

Rooibos
Rooibos

Proprietà

Cosa rende il rooibos una bevanda tanto speciale? Anche se in apparenza è molto simile ad una qualsiasi bevanda ecco che in realtà non lo è. Infatti a differenza del tè nero e del tè verde il rooibos è privo di caffeina ed è caratterizzato da un basso contenuto di tannini. Poi ancora il rooibos è molto ricco di sostanze nutritive considerate di notevole importanza per il nostro organismo. Queste sono la vitamina C, il fosforo, il ferro, il magnesio, lo zinco e il calcio. Inoltre è considerato un vero e proprio elisir di lunga vita in quanto completamente naturale e adatto anche a tutti coloro che mostrano una certa sensibilità per gli effetti collaterali legati alla caffeina. Infatti secondo quanto emerso da alcuni studi sembrerebbe che sia ricco di sostanze antiossidanti proprio come il tè verde e quello nero.

E poi ancora dopo circa un’ora dall’ingestione di rooibos è possibile notare nel nostro organismo una sostanziale crescita di sostanze che agiscono contro la formazione dei radicali liberi. A tale bevanda sono poi legate delle proprietà antivirali e per tale motivo è adatto anche ai più piccoli. Quest’ultimi possono ottenere dei benefici in caso di disturbi allo stomaco e nausea. Questo perchè il rooibos è dotato di proprietà digestive e antispasmodiche. Infine dato l’alto contenuto di calcio è garantita la corretta formazione dei denti e delle ossa nei più piccoli mentre invece lo zinco lo rende perfetto per rafforzare i capelli e le unghie.

Tags
Altro... Alimentazione, Cibi Biologici
Dieta per Diabetici
Dieta per diabetici, cosa è consentito mangiare?

Qual è il migliore alleato della nostra salute? La risposta è la dieta. Una corretta ed adeguata alimentazione può quindi...

Chiudi