Home » Legumi: elenco, proprietà e valori nutrizionali dei più utilizzati in cucina
Mangiare

Legumi: elenco, proprietà e valori nutrizionali dei più utilizzati in cucina3 minuti di lettura

Legumi
Legumi

Da sempre si è detto che i legumi hanno delle proprietà molto importanti per il nostro organismo. Questi si coltivano praticamente ovunque e possono essere cucinati in diversi modi, sia per piatti salati ma anche per dolci. Possono essere anche consumati in abbinamento con i cereali ma che come contorno alla carne o al pesce. I legumi come abbiamo detto si trovano praticamente ovunque anche in Groenlandia o in alcune isole del Pacifico. La loro diffusione dipende dal fatto che si adattano davvero ad ogni clima.

Anche nel nostro paese sono presenti praticamente quasi tutte le regioni. Esistono circa 650 generi di legumi ma in totale sarebbero 12 mila specie che sono divise in alcune sottofamiglie tra le quali la Caesalpinioideae, la Faboideae o Papilionoideae ed infine la Mimosoideae.

Nello specifico la seconda comprende la maggior parte delle specie e soprattutto quelle che hanno un fiore dalla forma papilionacea, ovvero i Petali laterali dalla forma simile alle ali di farfalla. Fanno parte di questa categoria Dunque il pisello, la fava, il Cece, il fagiolo, la soia, la lenticchia e la rachide. Per quanto riguarda invece la prima sottospecie questi sono più che altro arborei e si trovano nella zona subtropicale e tropicale.

La loro caratteristica è che hanno dei fiori con 5 Petali come il tamarindo e il Carrubo. Infine la terza sottofamiglia si trova nella zona subtropicale e tropicale. A questa appartengono Delle specie arboree con dei fiori a spiga come la mimosa e l’Acacia.

Elenco legumi

Legumi
Legumi

I legumi sono esistiti praticamente da sempre e nell’antichità era considerato il cibo predominante.

Ma quali sono i legumi più diffusi al giorno d’oggi?

  • Arachidi, che nella maggior parte dei casi oggi vengono consumati tostati e come aperitivi. Si trovano tuttavia anche sotto forma di farina che viene utilizzata per produrre torte, biscotti e merendine, ma anche il burro di arachidi. Questi legumi hanno una sostanziosa quantità di proteine che sono utili non soltanto per la circolazione sanguigna, ma anche per il cervello. Contengono anche molti antiossidanti e il coenzima Q10.
    ceci, ovvero dei legumi che pare siano molto utili per contrastare i livelli di colesterolo cattivo e dunque la quantità dei trigliceridi presenti nel sangue. Sono un grande apporto di vitamine Soprattutto quelli appartenenti al gruppo B
    cicerchie, particolarmente diffuse nelle arie dove siccità. Nel nostro paese sono diffuse Più che altro al Centro Sud. Sono dei legumi piuttosto antichi, con un modesto apporto di proteine e vitamine. Ma contengono anche fibre, sali minerali e polifenoli. Molto calcio e fosforo
    fagioli, sono considerati i legumi tra i più famosi è più utilizzati in cucina. Quelli rossi sono molto ricchi di fibre, ferro e potassio. In generale Comunque tutti i fagioli conferiscono un grande apporto di calcio
    fave, considerati di legumi piuttosto importanti perché pare svolgono un’ azione antitumorale soprattutto per le donne. Contengono Inoltre i fitoestrogeni che aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari. Infine contengono un aminoacido che pare favorisca il buonumore
    – lenticchie, dei legumi ricchi di proteine vegetali. Contengono anche fitoestrogeni che pare riescano a potenziare il sistema immunitario. Contrastano anche i livelli di colesterolo cattivo, prevengono i tumori e riescono a tenere sotto controllo la pressione arteriosa.
Read previous post:
Fiore di loto
Fiore di loto: origine e tutti i suoi significati in base ai colori

Si chiama nelumbo ma più genericamente viene chiamato fiore di loto ed è un genere di piante acquatiche.  La caratteristica...

Close