Home » Pitaya: cos’è, proprietà e benefici del ‘frutto del drago’
Mangiare

Pitaya: cos’è, proprietà e benefici del ‘frutto del drago’3 minuti di lettura

Pitaya
Pitaya

Vi è mai capitato di aver sentito parlare della Pitaya? Questo è il termine utilizzato per far riferimento ad un frutto esotico al quale sono legate importanti proprietà e diversi usi. Se siete quindi alla ricerca di informazioni ecco che potrete trovarle qui di seguito.

Pitaya: cos’è e come si presenta

La Pitaya, nota anche come ‘dragon fruit o frutto del drago’, è il nome di un frutto esotico le cui origini sono legate al Centro e al Sud America. Questo viene prodotto dai cactus appartenenti al genere Stenocereus e Hylocereus. Si tratta di un frutto tropicale che piano piano sta iniziando ad espandersi anche nel commercio del Vecchio Continente.

Come si presenta? A questa domanda è possibile rispondere affermando che questo frutto ha dei colori caratteristici e sgargianti. La parte esterna è infatti di colore fucsia, è squamosa e contiene anche delle parti di colore verde. L’interno è invece polposo, di colore bianco arricchito da numerosi semini di colore nero. Quella appena descritta è la tipologia più diffusa. Ne esistono però anche altre, di cui una specie la cui polpa è di colore rosso e un’altra la cui buccia è di colore giallo. Il peso varia dai 150 ai 600 grammi. Si tratta di un frutto dolce che viene di solito mangiato crudo ma può anche essere utilizzato per la preparazione di diverse ricette. Ad esempio dessert ma anche bevande.

Proprietà

Numerose sono le proprietà legate alla Pitaya. Proprietà grazie alle quali questo frutto è in grado di apportare importanti benefici al nostro organismo. Nello specifico il ‘frutto del drago’ è:

  • antinfiammatorio: questa potente proprietà è dovuta alla presenza, nel frutto, di principi attivi. Per tale motivo viene considerato di grande aiuto per coloro che soffrono di artrite;
  • antiossidante: nello specifico il contenuto di antiossidanti è molto simile a quello delle bacche di acai. La Pitaya è quindi per tale motivo reputata un super food. 

Potrebbe interessarti anche: Fave ricette: consigli e idee per preparare in casa gustose pietanze

Pitaya
Pitaya

E ancora, agisce:

  • riducendo il colesterolo: grazie alla presenza di grassi monoinsaturi agisce aiutando la salute del cuore e quindi riducendo i livelli di colesterolo;
  • aiutando la digestione: grazie alla ricca presenza di fibre questo frutto si rivela di grande aiuto in caso di stitichezza;
  • prevenendo l’anemia: questo è reso possibile grazie alla presenza di vitamina C e ferro;
  • aiutando il sistema immunitario e il livello energetico: la pitaya grazie alla composizione nutrizionale che la caratterizza agisce offrendo sostegno al sistema immunitario e di conseguenza si rivela anche di grande aiuto per mantenere alto, nell’organismo, il livello di energia;
  • stimolando la rigenerazione cellulare: il frutto del drago aiuta le cellule a riprodursi e allo stesso tempo agiscono accelerando la guarigione di lesioni e ferite.

Controindicazioni

Alla pitaya non sono legate particolari controindicazioni. E’ però importante evitare di consumarne troppo in quanto potrebbe avere effetto lassativo. E’ inoltre importante precisare che se dopo il consumo di questo frutto la colorazione dell’urina tende al rosato ecco che non occorre preoccuparsi. Questo è causato dai principi attivi presenti nel frutto.

Read previous post:
Fave Ricette
Fave ricette: consigli e idee per preparare in casa gustose pietanze

Le fave altro non sono che dei frutti di colore verde chiaro la cui pianta fa parte della famiglia delle...

Close