Home » Piante da interno, quali scegliere: alcune varietà
Abitare

Piante da interno, quali scegliere: alcune varietà3 minuti di lettura

Piante da Interno
Piante da Interno

Sono numerose le piante da interno presenti in natura. Ma come fare a scegliere quella che più risponde ai propri gusti e di conseguenza anche alle proprie esigenze? Effettuare tale scelta non è sempre semplice. Vi sono molte piante per le quali occorre poca manutenzione e nonostante ciò sono in grado di offrire degli ottimi risultati.

Ve ne sono invece altre un po’ più difficili da gestire e che quindi richiedono particolari cure. In questi casi la prima domanda da porsi, prima di acquistare una pianta da interni è “quanto tempo posso impiegare per la loro cura?”. Bisogna poi essere in grado di saper scegliere se acquistare una pianta da interno con fiori o senza fiori.

Piante da interno, varietà

Le piante da interno vengono spesso chiamate anche piante di casa o piante ornamentali. Queste necessitano di particolari e costanti cure le quali tendono ad intensificarsi proprio nel periodo legato alla primavera. Proprio qui di seguito forniremo un piccolo elenco di piante da interno. Tra queste vi troviamo:

  • Amarillide: questa è una bellissima pianta fiorita e bulbosa in grado appunto di produrre dei fiori grandi e di colore diverso. La maggior parte di questi sono però di colore rosso. Tale pianta, chiamata anche Amaryllis, fiorisce esattamente nei primi mesi dell’estate oppure nell’ultimo periodo della primavera. In commercio ne esistono alcune varietà la cui fioritura è invece legata alla stagione invernale.Tale pianta da interno non necessita di molte cure ma circa ogni due o tre anni vi è la necessità di cambiare il vaso;
  • Orchidea: queste rientra tra le piante da interni più amate e quindi apprezzate. Si tratta di piante tropicali molto belle ed amate soprattutto da coloro che amano le piante fiorite. Le orchidee però, a differenza di quelle citate in precedenza, sono delle piante che necessitano di parecchie cure ed attenzioni e più nello specifico ve ne sono alcune varietà particolarmente delicate. Queste varietà riescono a sopravvivere soltanto quando curate da gente realmente esperta. In generale è possibile affermare che tale tipo di pianta da interno necessita di poca acqua ma di molta umidità. Inoltre è favorita un’esposizione al sole e quindi si parla di una pianta che necessita di molta luce. L’habitat ideale è un appartamento dove sono presenti delle grandi finestre. O comunque in generale è possibile dire che va collocata in un punto dove c’è molta luce;

Per approfondimenti leggi anche: Orchidea: descrizione pianta, cura e come coltivarla

Piante da Interno
Piante da Interno
  •  Violetta Africana: il nome botanico di tale pianta è di preciso Saintpaulia ed è legato al nome della persona che l’ha scoperta per la prima volta. La Violetta Africana è una pianta molto piccola ma ricca di grandi foglie vellutate e di piccoli fiori di diverso colore. I colori predominanti sono però il viola e lilla . Tali piante non necessitano di particolari cure, anzi al contrario ne richiedono poche ed inoltre vanno esposte poco alla luce del sole. Per quanto riguarda le innaffiature è opportuno chiarire che tale pianta necessita di poca acqua e la fioritura è prevista nel corso di tutto l’anno. Questa viene quindi considerata la pianta da interno perfetta per coloro che amano le piante da fiori ma che a queste non possono dedicare molto tempo.
Read previous post:
Pesce d'acqua dolce
Pesce d’acqua dolce: i 3 esemplari facili per l’acquario

Quando ci si appresta a fare un acquario, bisogna capire innanzitutto se lo si vuole fare con pesci d'acqua dolce o...

Close