Animali News

Pesce d’acqua dolce: i 3 esemplari facili per l’acquario

Pesce d'acqua dolce
Pesce d’acqua dolce

Quando ci si appresta a fare un acquario, bisogna capire innanzitutto se lo si vuole fare con pesci d’acqua dolce o salata. La scelta dei pesci è sicuramente importante e per questo motivo va fatta con cura ed attenzione, per evitare guai e soprattutto delusioni. L’acquario è un micro ambiente piuttosto delicato e per questo, quando si inizia a pensare ai pesci da introdurre all’interno, vanno presi in considerazione diverse variabili. Innanzitutto va chiarito il fatto che non tutte le specie effettivamente possono convivere tra di loro. Passando alla scelta dei pesci, qui di seguito vi indicheremo una serie di pesci d’acqua dolce da poter introdurre all’interno del vostro acquario, senza creare alcun tipo di problema.

Potrebbe anche interessarti: Pesci tropicali d’acqua dolce e d’acqua marina: nomi

Pesci d’acqua dolce, i principali

In natura esistono davvero un’infinità di pesci d’acqua dolce, alcuni di questi più famosi e più conosciuti di altri. Iniziamo con l’elencarvene alcuni.

1 Pesce rosso comune o Carassius Auratus

Questi pesci in genere vengono scelti quando la vasca dove dovrete andare ad inserirli è fredda e dunque senza riscaldatore. Il pesce rosso risulta essere in assoluto il pesce più diffuso in tutti gli acquari e vasche, perché molto resistente e richiede delle cure davvero minime. Spesso è allevato in delle vaschette senza filtro, ma bisogna evitarlo. Riguardo le sue dimensioni, diciamo che in genere sono molto piccole, ma nel caso in cui cresce in un luogo adatto, può arrivare a raggiungere delle dimensioni davvero grandi. A tal riguardo, si dice che possa arrivare a misurare anche 30 cm. Una caratteristica molto importante di questo tipo di pesce è la longevità ed infatti pare che possa vivere fino a 30 anni, nel caso in cui venga trattato bene.

2 Platy o Xiphohorus Maculatus

E’ un pesce particolarmente indicato per chi è alle prime armi con un acquario. Il motivo? Perché non ha particolari esigenze e non necessita di cure particolari. Sono dei pesci particolarmente facili da riprodurre, ma è bene avere cura di inserire all’interno dell’acquario una giusta proporzione tra esemplari maschi e femmine. In genere questi pesci non superano i 5 cm e per questo motivo possono essere allevati in acquario di piccole dimensioni.I Platy amano vivere in gruppo, formato massimo da 5 esemplari. E’ un pesce insettivoro e per questo vanno alimentati con un mangime per pesci tropicali a base di elementi vegetali e proteine animali.

3 Neon

Pesce d'acqua dolce
Pesce d’acqua dolce

Questo pesce viene spesso confuso con il Cardinale, dal quale pare si differenzia per caratteristiche ambientali. Il Neon è uno dei pesci più diffusi nei nostri acquari, sia per facilità di allevamento che per la loro bellissima livrea argentea dal colore blu e rossa. Le dimensioni sono contenute e nel loro ambiente naturale vivono per lo più nelle acque torbide, scure, ferme e acide o almeno leggermente. La temperatura ideale varia tra 20 e 25 gradi. Presentano delle mandibole molto forti e dei denti particolarmente aguzzi, sono insettivori e devono essere nutriti con dei mangimi adeguati.

Il presente sito utilizza cookies di terze parti per offrirti una migliore esperienza digitale. Maggiori informazioni | Chiudi
Altro... Animali, News
Alimentazione cane
Alimentazione cane sana e corretta: crocchette o dieta casalinga?

Tutti i cani vanno alimentati con una sana e corretta alimentazione, che gli permetterà così di vivere sicuramente più a...

Chiudi