Home » Pantera: caratteristiche fisiche, carattere e habitat
News

Pantera: caratteristiche fisiche, carattere e habitat2 minuti di lettura

Pantera
Pantera

Tra tutti gli animali appartenenti al regno animale uno dei eleganti e allo stesso tempo intriganti è sicuramente la pantera. A renderla così affascinante è sicuramente il suo manto luminoso di colore nero e l’aspetto tenebroso. Ma esattamente, quali sono le caratteristiche di questo animale? Quale comportamento assume e qual è il suo habitat ideale? Se siete alla ricerca di informazioni ecco che potrete trovarle qui di seguito.

Caratteristiche fisiche della Pantera

Pantera è il termine utilizzato per far riferimento ad un particolare animale che fa parte del gruppo dei felini e dei quale oggi ne esistono due diverse varietà. La prima è la più famosa ovvero la pantera nera, la seconda è più rara ed è la pantera bianca. Entrambe possiedono delle simili caratteristiche e a distinguerle è solamente la pigmentazione del pelo. Analizzando quelle che sono le caratteristiche fisiche della Pantera è possibile dire che la lunghezza di questo speciale e particolare animale è compresa tra 1.20 e 1.80 metri inclusa la coda. L’altezza al garrese può invece arrivare a sfiorare 1.20 m.

La testa della Pantera ha una forma molto particolare. Questa non è molto grande ed è caratterizzata da orecchie appuntite che spiccano in maniera particolare rispetto al muso. Gli occhi sono molto grandi e solitamente sono utili anche per la caccia. I denti sono così forti da avere la capacità di strappare anche la pelle di un elefante. Alla vista la pelle non appare maculata ma in realtà la sua colorazione è dovuta ad una patologia nota con il termine ‘melanismo’. Si tratta quindi di un eccesso di melanina che rende la pelle della pantera macchiata in maniera uniforme, tanto da sembrare un colore soltanto. Il manto, per tale motivo, appare totalmente bianco oppure nero.

Potrebbe interessarti anche: Carlino, cane dalle origini antiche molto apprezzato: aspetto e carattere 

pantera-6
Pantera

Habitat e comportamento

Qual è l’habitat naturale della pantera? Questo bellissimo e particolare animale vive nelle foreste tropicali americane. Vive anche in montagna anche se questo, in realtà, non è il suo naturale habitat. Analizzando invece quello che è il comportamento della pantera ecco che è possibile dire che rispetto agli altri felini conosciuti questa agisce diversamente. Nello specifico ha la capacità di ruggire e di mimetizzarsi nell’oscurità. Proprio per tale motivo è molto conosciuto con il soprannome ‘fantasma della giunga’. La pantera ha carattere solitario infatti solitamente trascorre poco tempo insieme alle altre pantere. Tranne nel caso in cui si tratti di una femmina in compagnia dei cuccioli.

Rispetto a quanto fanno altri felini più grandi ecco che la pantera solitamente non caccia in gruppo ma ama agire da sola. Sono anche grandi scalatrici ed infatti con molta facilità riescono a salire sugli alberi. Proprio grazie a tale capacità fin da quando sono bambini utilizzano gli alberi come un rifugio sia per garantirsi una posizione favorevole per poi passare all’attacco. Sia come rifugio in caso di pericolo.

Read previous post:
Stomatite
Stomatite: cos’è, quali sono le cause e i sintomi a cui prestare attenzione

Con il termine stomatite si fa riferimento ad un processo infiammatorio che colpisce, nello specifico, la bocca. Questa può colpire...

Close