Alimentazione Cibi Biologici

Noce moscata: proprietà, benefici e controindicazioni

Noce Moscata
Noce Moscata

Uno degli ingredienti più utilizzati in cucina e sicuramente tra i più amati è la noce moscata. Si tratta nello specifico di un ingrediente le cui origini sono legate alla Nuova Guinea e anche alle Isole Molucche. Questa può essere utilizzata sotto diverse forme ed è ricca di proprietà benefiche per il nostro organismo.

Noce moscata, proprietà

Per prima cosa è opportuno precisare che quando si parla di noce moscata ci si riferisce ad una spezia molto nota e allo stesso tempo apprezzata, caratterizzata da un sapore caldo e acre. Questa spezia viene utilizzata soprattutto quando vengono cucinate delle pietanze a base di formaggio e latte, salse, brodi, verdure e pasta. Ricavata dal frutto della Myristica Frangas, la noce moscata può essere utilizzata in polvere. E’ possibile acquistarla già grattugiata, oppure ancora potrà essere ottenuta grattugiando il seme della noce. Parlando di preciso di quelle che sono le proprietà legate alla noce moscata, è possibile per prima cosa affermare che questa è ricca di potassio, di ferro e sali minerali. Di antiossidanti e acido folico. E poi ancora la noce moscata è anche particolarmente ricca di vitamine e, più di preciso, di vitamine appartenenti al gruppo A, B e C.

Benefici della noce moscata

Le proprietà legate alla noce moscata sono note da molto tempo, esattamente dal Settecento. La pianta sopracitata veniva di preciso utilizzata con uno scopo specifico, ovvero quello di contrastare la comparsa di malattie. Veniva quindi utilizzata come antisettico naturale, ma non solo. E’ inoltre opportuno sottolineare che la noce moscata è in grado di stimolare la digestione e attenuare disturbi come nausea, vomito e diarrea. Quello che in molti non sanno è che grazie all’olio estratto dalla noce moscata è possibile contrastare dolori reumatici e dolori nevralgici. Ovviamente attraverso un uso esterno.

Grazie alle sue proprietà stimolanti, astringenti, carminative e sedative viene considerata utile anche per stimolare l’appetito. E poi ancora, sempre la noce moscata, viene considerata un eccellente tonico per contrastare disturbi come astenia fisica e stanchezza. Grazie alle sue proprietà antibatteriche, analgesiche e antinfiammatorie la noce moscata viene considerata utile per contrastare alcune particolari malattie respiratorie. Tra queste ad esempio l’influenza, la bronchite, infezioni virali, mal di orecchio e altro ancora.

Noce Moscata
Noce Moscata

Noce moscata, controindicazioni ed effetti collaterali

Nonostante sia molto conosciuta e apprezzata è opportuno sottolineare che alla noce moscata non sono legati soltanto dei benefici ma anche delle controindicazioni. E degli effetti collaterali. E’ infatti possibile dire che se assunta in quantità eccessive può causare la comparsa di alcuni effetti indesiderati. Nello specifico può essere considerata in questi casi la causa della comparsa di disturbi come nausea, febbre ma anche allucinazioni e stati di sovraeccitazione nervosa. Per tale motivo, se assunta, è opportuno che vengano rispettate quelle che sono le dosi consigliate. Ovvero non più di 4-5 grammi ovvero circa un cucchiaino raso. In questo modo, quindi rispettando le dosi consigliate, non si corre alcun rischio.

Altro... Alimentazione, Cibi Biologici
Latte Di Cocco
Latte di cocco, quali sono le sue proprietà e le controindicazioni

Sono sempre di più le persone che, con il trascorrere del tempo, scoprono di amare molto il sapore del latte...

Chiudi