Home » Olio di cannabis: proprietà, benefici e quali sono i diversi impieghi
Guide

Olio di cannabis: proprietà, benefici e quali sono i diversi impieghi

Olio di cannabis
Olio di cannabis

A molti sarà capitato di aver sentito parlare, almeno una volta nella vita, dell’olio di cannabis. Questo è conosciuto anche come olio di semi di canapa e altro non è che un preparato medicinale estratto proprio dalla spremitura a freddo dei semi della Cannabis.

Olio di cannabis: proprietà

Quali sono le proprietà dell’olio di cannabis? A tale domanda è possibile rispondere affermando che tale tipologia di olio è ricca di omega 3 ed omega 6. Ma non solo, l’olio di canapa contiene anche una piccola percentuale di diversi acidi grassi essenziali ed una concentrazione piuttosto alta di vitamine. Nello specifico quelle appartenenti al gruppo E, B1 e B2. Grazie all’equilibrio tra Omega 3 e Omega 6 e quindi grazie anche all’ottimale rapporto tra gli acidi grassi contenuti in tale olio ecco che questo, così come altri antiossidanti, può essere considerato un vero e proprio toccasana per il nostro organismo.

Gli omega 3 presenti, più nello specifico nei semi spremuti, sono anche considerati molto importanti in quanto in grado di aiutare il nostro organismo a combattere importanti patologie cardiovascolari. L’olio di cannabis è molto utilizzato anche nell’ambito della cosmesi in quanto ricco di acidi grassi insaturi. Spalmare sulla cute sana questo tipo di olio è importante in quanto consente di mantenere la pelle oltre che più elastica anche compatta. E nel caso in cui avvenga il contatto con pelle secca oppure semplicemente poco curata ecco che potrebbe rivelarsi di grande aiuto per il normale processo rigenerativo. Facendo infine riferimento alle proprietà organolettiche di tale tipologia di olio ecco che è importante chiarire che per non alterarle il consiglio è quello di consumarlo a crudo.

I diversi impieghi

Alla domanda ‘Quali sono gli impieghi dell’olio di cannabis?’ è possibile rispondere affermando che questi sono molteplici. Nello specifico tali impieghi spaziano dal settore tessile a quello cosmetico. Ma viene anche utilizzato come vernice e come biocombustibile nell’ambito industriale. E ancora come plastificante, lubrificante e come indurente per il gesso. Infine è utilizzato, come affermato poc’anzi, nell’ambito culinario e in alcune occasioni anche in ambito medico-farmaceutico.

Potrebbe interessarti anche: Olio di Lino: da cosa è ricavato e quali sono le sue proprietà

Olio di Cannabis
Olio di Cannabis

 

Benefici

Numerosi ed importanti sono i benefici che l’olio di cannabis è in grado di apportare al nostro organismo. Nello specifico agisce:

  • riducendo lo stress e l’ansia: tale olio ha infatti la capacità di rilasciare ormoni rilassanti. E quindi agisce calmando la mente. Nello specifico i cannabinoidi riducono lo stress e di conseguenza inducono anche una sensazione di calma in tutto il corpo;
  • stimolando l’appetito: è da considerare ideale per tutti quei pazienti che in seguito a patologie particolari o infortuni hanno il desiderio di recuperare peso. L’olio di cannabis è infatti considerato un vero stimolante dell’appetito che agisce inducendo la fame e stimolando, allo stesso tempo, il sistema digestivo.

E’ inoltre possibile dire che l’olio di cannabis è perfetto per la riduzione del dolore, ed infatti da millenni viene utilizzato proprio come antidolorifico. Ed inoltre è in grado di migliorare la salute cardiaca grazie alle sue proprietà antiossidanti.

Leggi articolo precedente:
Miglio Ricette
Miglio ricette: ecco come utilizzare questo prezioso cereale

Gustoso e versatile. Sono queste alcune delle caratteristiche principali del miglio, un cereale ricco di proprietà che proprio per tale...

Chiudi