Home » Pilates esercizi: benefici e come sperimentarli in casa
Guide

Pilates esercizi: benefici e come sperimentarli in casa3 minuti di lettura

Pilates Esercizi
Pilates Esercizi

Il Metodo Pilates, conosciuto da molti semplicemente come Pilates, altro non è che un sistema di allenamento considerato molto importante in quanto in grado di migliorare la fluidità dei movimenti, la flessibilità del corpo, il tono muscolare e la forza. Praticare pilates significa quindi riuscire ad ottenere importanti benefici sia ai muscoli che alle articolazioni. Ma, come svolgere tali esercizi? Qui di seguito sarà possibile trovare utili consigli.

Pilates: benefici

Il pilates è considerato davvero ottimo non soltanto per gli sportivi di alto livello, ma anche per tutti coloro che non amano lo sport ma allo stesso tempo desiderano ritrovare la forma. Tale metodo rispetta quelle che sono le diverse capacità fisiche di ognuno e soprattutto non richiede alcun tipo di sforzo violento.

Il Pilates, oltre ai benefici citati poc’anzi, consente di lavorare sui muscoli che ci permettono di mantenere una corretta postura. Quindi tale sistema di allenamento è importante in quanto considerato un valido aiuto per ritrovare il giusto allineamento della colonna vertebrale. E poi ancora può anche aiutare a modificare il modo di rimanere seduti e il modo di camminare. Parlando in generale di quelli che sono i benefici che il metodo Pilates è in grado di apportare, possiamo dire che:

  • aiuta a perdere pero;
  • incentiva la salute cardiovascolare;
  • allevia il mal di schiena e i dolori cervicali.

Esercizi

Esistono una serie di esercizi da poter praticare anche in casa e che sono considerati importanti per poter iniziare a fare pilates. Questi potranno essere sperimentati semplicemente utilizzando, come appoggio, un tappetino antiscivolo.

Potrebbe interessarti anche: Sabbia cinetica: cos’è e come fare per prepararla in casa

Pilates Esercizi
Pilates Esercizi
  • Esercizio numero 1: bisognerà sdraiarsi proni, le gambe unite e la fronte invece appoggiata sul tappetino. Le braccia andranno piegate e posate lungo i fianchi tenendo i palmi delle mani all’altezza delle spalle. Cosa fare a questo punto? Bisognerà inspirare e sollevare la fronte e il petto mantenendo però sempre le mani appoggiate sul tappetino. Continuate espirando e sollevando le braccia che andranno poi distese in avanti. E ancora, dopo di ciò bisognerà inspirare e riportare le braccia piegate lungo i fianchi, I palmi delle mani e la fronte dovranno invece essere appoggiati sul tappetino. Tale esercizio andrà ripetuto 10 volte circa ed è importante in quanto in grado di allenare l’interno cosce e i muscoli della schiena;
  • Esercizio numero 2: il primo passo da fare dovrà essere quello di sdraiarsi sul tappetino e piegare le ginocchia fino a portarle verso il petto. Procedete inspirando e sollevando le gambe una alla volta fino al punto di formare, con il pavimento, un angolo di 45 gradi. Proseguite espirando e sollevando leggermente la testa. E poi ancora inspirate e distendete le braccia in avanti tenendo i palmi delle mani rivolte sempre verso il basso. In ultimo abbassate testa, braccia e gambe e tornate a quella che era la posizione iniziale. Questo è un esercizio importante in quanto in grado di allenare i muscoli flessori delle anche e gli addominali. Andrà ripetuto 10 volte.
Read previous post:
Broccolo Romano
Broccolo Romano: caratteristiche, proprietà e come cucinarlo

Il broccolo romano, conosciuto anche come cavolo romano, broccolo romanesco o cavolo romanesco, altro non è che una varietà di...

Close