Home » Marmellata di mandarini, la ricetta originale: ecco come prepararla
Mangiare

Marmellata di mandarini, la ricetta originale: ecco come prepararla3 min read

Marmellata di mandarini
Marmellata di mandarini

Chi ama l’eccezionale e delicato sapore dei mandarini non potrà assolutamente rinunciare all’idea di preparare in casa una gustosa marmellata utilizzando proprio tale frutto. Se si desidera seguire la ricetta classica ecco che allora bisognerà utilizzare lo zucchero bianco. Ma in alternativa, per chi tale ingrediente vorrebbe evitare di utilizzarlo ecco che esistono tante altre varianti.

Marmellata di mandarini: ricetta originale

Preparare in casa la marmellata di mandarini seguendo la ricetta originale è molto semplice. E soprattutto per farlo basteranno pochissimi ingredienti. Nello specifico per 6 barattoli di marmellata da 250 grammi saranno necessari:

  • 2 kg di mandarini;
  • 800 grammi di zucchero.

Preparazione

Il primo passo da fare per preparare la marmellata di mandarini è quello che consiste nel togliere il peduncolo dal frutto e lavarlo. Dopo aver fatto ciò bisognerà prendere una grande pentola, riempirla d’acqua e solamente quando questa avrà iniziato a bollire sarà possibile aggiungere i mandarini. Questi dovranno bollire a fiamma bassa per circa 30 minuti. Solo dopo che tale tempo sarà trascorso sarà possibile scolare i mandarini e metterli su un canovaccio in modo tale da lasciarli raffreddare. Nel frattempo bisognerà lavare e asciugare per bene i barattoli e lasciare che questi si possano sterilizzare in forno caldo a 120° per circa 15-20 minuti.

Quando i mandarini si saranno finalmente intiepiditi ecco che sarà possibile procedere tagliandoli in quattro ed eliminando dal loro interno tutti i semi. Questi potranno uscire in maniere più semplice se, al centro, verranno effettuate delle incisioni. Quando tutti i semi saranno stati finalmente eliminati ecco che sarà possibile frullare i mandarini all’interno di un mixer fino a quando si sarà ottenuta una poltiglia.  I mandarini potranno essere frullati con tutta la buccia.

Come procedere con la preparazione della marmellata

Solo dopo che saranno stati frullati i mandarini potranno essere messi dentro ad una pentola insieme allo zucchero e lasciare che entrambi gli ingredienti possano cuocere per circa 40-50 minuti. Nello specifico fino a quando la marmellata di mandarini non si sarà finalmente addensata. Dopo che tale tempo sarà trascorso bisognerà semplicemente frullare utilizzando il frullatore ad immersione in modo tale da rendere la marmellata un po più omogenea. Solo quando la marmellata avrà raggiunto la giusta densità ecco che sarà possibile procedere riempendo i barattoli precedentemente sterilizzati.

I barattoli andranno tutti riempiti fino al primo giro del collo del barattolo stesso. E dopo che saranno stati riempiti bisognerà pulire il collo dalla parte esterna, chiudere il tappo ed infine capovolgere il barattolo. Solo quando i barattoli saranno tiepidi potranno essere girati. Attenzione a dove la marmellata verrà conservata.

La conservazione dovrà infatti avvenire in un luogo fresco ed asciutto e potrà resistere da un minimo di 6 ad un massimo di 12 mesi. Ma, come fare per capire qual è la giusta densità? In realtà la risposta è semplice. Bisognerà prendere un cucchiaino di marmellata e versarla su un piattino da mettere poi in freezer per circa 2-3 minuti. Trascorso questo tempo sarà possibile valutare la densità della marmellata e decidere se continuare a farla cuocere per addensarla ancora di più oppure no.

Leggi articolo precedente:
Torta Millefoglie
Torta Millefoglie, come prepararla in casa?: ricetta veloce

Tutti conoscono e apprezzano il sapore della torta millefoglie. Con tale espressione si fa riferimento ad un dolce molto gustoso...

Chiudi