Mangiare

Dieta Paleontologica: cos’è, come funziona e controindicazioni

Dieta Paleontologica
Dieta Paleontologica

Tra le numerose diete presenti sul web vi troviamo anche la Paleo Dieta chiamata anche Dieta Paleolitica o Paleodieta o dieta Paleontologica. Ma a cosa si fa esattamente riferimento? Come funziona, cosa mangiare e quali sono le controindicazioni? Se siete alla ricerca di risposte potrete trovarle qui di seguito.

Dieta Paleolitica: cos’è e come funziona

Quando si parla di dieta Paleontologica si fa esattamente riferimento ad un regime alimentare molto di moda ma allo stesso tempo anche parecchio discusso. Tale dieta è stata ideata dal famoso nutrizionista dell’Università del Colorado ovvero Loren Cordain, appassionato dell’era paleolitica. In quell’era gli uomini non vivevano di pesca o caccia e non praticavano allevamento o agricoltura. Di cosa si nutrivano quindi? Semplice, si nutrivano di carne, frutta, verdura e bacche. E quindi ciò che riuscivano a procurarsi nel corso della giornata di caccia. Coloro che sono soliti promuovere tale regime alimentare sono convinti che ancora oggi sia possibile seguirlo.

Alla domanda ‘Come funziona la dieta Paleolitica?’ è quindi possibile rispondere affermando che secondo questa gli uomini oggi dovrebbero mangiare proprio come si era soliti fare in passato. In questo modo non solo potranno garantirsi il peso forma ma allo stesso tempo potranno anche mantenere la propria salute. Secondo Cordain per poter stare bene occorre seguire un’alimentazione particolarmente ricca di proteine animali e nella quale sono esclusi i carboidrati. Tranne quelli contenuti sia nella verdura che nella frutta. Inoltre alla dieta in questione andrà anche associata della regolare attività fisica. Secondo chi l’ha ideata la Dieta Paleo è molto semplice da seguire e soprattutto è adatta a chiunque e in qualsiasi circostanza, non solamente per perdere peso.

Potrebbe interessarti anche: Dieta per diabetici, cosa è consentito mangiare?

Dieta-paleontologica
Dieta Paleontologica

Cosa mangiare

A questo punto in molti si staranno sicuramente domandando ‘Ma cosa è consentito mangiare?’. A tale domanda è possibile rispondere affermando che gli alimenti consentiti sono glie stessi che già esistevano nell’era paleolitica. E quindi carne, in particolar modo magra, crostacei, pesce e molluschi, radici, bacche, verdura, frutta e miele. Gli alcolici sono consentiti raramente e poi ancora anche altri alimenti sono consentiti raramente, tra questi l’olio. Ad essere concessi sono invece il caffè e il tè. Cosa evitare?

  • latte e latticini;
  • tutti i tipi di cereali;
  • olio;
  • zucchero;
  • sale;
  • burro;
  • birra;
  • cibi lavorati.

Controindicazioni

Quali sono le controindicazioni legate alla dieta Paleo? Queste sono molto simili a quelle legare a tante altre diete ipoproteiche dove vengono eliminati quasi totalmente tutti i più importanti nutrienti come i carboidrati. Si tratta quindi di diete non equilibrate che non sembrerebbero infondere una giusta educazione alimentare. A lungo andare potrebbero presentarsi alcuni disturbi al fegato e reni. Tali organi infatti si ritroverebbero costretti a smaltire tante, troppe, sostanze che derivano proprio dal metabolismo delle proteine animali. Alla luce di quanto detto è quindi opportuno chiarire che la Dieta Paleo non è indicata per coloro che soffrono di disturbi ai reni e al fegato. Inoltre chi segue tale dieta potrebbe vedere comparire disturbi come mal di testa, disturbi dell’umore, aumento del colesterolo e dei trigliceridi.

Altro... Mangiare
Peperoncini ripieni
Peperoncini ripieni, ricette: ecco come prepararli

Piccoli, rossi e piccanti. I peperoncini ripieni sono davvero una delizia per il palato e rappresentano un tipico antipasto dell'Italia...

Chiudi