Alimentazione Cibi Biologici

Gomasio, cos’è e come fare per prepararlo in casa

Gomasio
Gomasio

Non tutti conoscono il Gomasio, mentre invece molti altri non sanno esattamente quali sono le proprietà legate a tale alimento e come poterlo preparare in casa.

Gomasio, cos’è

Prima di parlare di come poter preparare il gomasio in casa è opportuno precisare a cosa ci si riferisce con tale termine. E’ dunque opportuno sottolineare che quando si parla di gomasio si fa di preciso riferimento ad un alimento assolutamente naturale. Questo è ricco di sostanze nutritive, di vitamine e di preciso Vitamina F e sali minerali come il ferro, il calcio, il potassio e il fosforo. E ancora è anche ricco di aminoacidi e di acidi grassi polinsaturi. Tale prodotto viene spesso utilizzato nella cucina asiatica ed è composto da semi di sesamo prima tostati e poi tritati. Questi vengono poi mescolati con il sale marino. Tale alimento viene considerato perfetto per dare un sapore particolare a insalate e verdure bollite. Ma anche per insaporire legumi e cereali.

Gomasio, ingredienti utili

Se desiderate preparare in casa il gomasio ma non sapete come fare ecco che qui di seguito troverete alcuni semplici consigli. Per prima cosa dovrete accertarvi di avere in casa tutti gli ingredienti oltre che gli strumenti necessari per la preparazione.  E quindi per preparare circa 100 grammi di gomasio vi serviranno:

  •  7 cucchiai di semi di sesamo biologici;
  • 1 cucchiaio di sale marino integrale;

Per quanto riguarda gli strumenti utili a preparare il gomasio ecco che vi serviranno un mortaio in ceramica chiamato ‘Suribachi’ e un pestello in legno chiamato ‘Surikogi’. Una volta che vi sarete accertati di avere sia gli ingredienti utili che gli attrezzi necessari ecco che potrete procedere con la fase della preparazione del vostro gomasio.

Gomasio
Gomasio

Gomasio, come prepararlo in casa

Per prima cosa dovrete prendere i semi di sesamo e sciacquarli utilizzando dell’acqua fredda. E successivamente poi scolarli. Quando avrete fatto ciò ecco che potrete procedere versando il sale nel Suribachi e pestate fino a polverizzarlo utilizzando il Surikogi. A questo punto prendete una teglia da forno e preparatela utilizzando appunto della carta da forno. Dopo aver fatto ciò prendete i semi di sesamo e spargeteli sulla carta in maniera uniforme ed infornate per 15 minuti circa a 100 gradi. Prestate molta attenzione a non lasciar abbrustolire il sesamo. Questo dovrà solamente tostarsi. Quando proprio la fase relativa alla tostatura sarà terminata ecco che non dovrete fare altro che lasciare raffreddare.

A questo punto nel Suribachi dove in precedenza avevate versato il sale dovrete aggiungere i semi di sesamo tostati e frantumate il tutto utilizzando il Surikogi mettendo in pratica dei movimenti definiti ‘circolari’. Quando avrete ottenuto una polvere fine e poco oleosa ecco che potrete fermarvi in quanto il vostro gomasio sarà finalmente pronto. Potrete conservarlo in frigo all’interno di un barattolo in vetro. Ma ricordate che potrà essere conservato e dunque consumato entro una settimana. Coloro che invece desiderano acquistarlo già pronto ecco che potranno facilmente trovarlo nei negozi etnici e nei negozi adibiti alla vendita di prodotti biologici.

Tags
Altro... Alimentazione, Cibi Biologici
Tempeh
Tempeh, cos’è e quali sono le sue proprietà

Aumenta ogni giorno sempre di più il numero delle persone che non riescono a rinunciare al sapore di quella che...

Chiudi