Home » Frutti di bosco: varietà, proprietà e come utilizzarli in cucina
Mangiare

Frutti di bosco: varietà, proprietà e come utilizzarli in cucina3 minuti di lettura

Frutti di Bosco
Frutti di Bosco

Molto belli oltre che gustosi, quando si parla di frutti di bosco si fa nello specifico riferimento a dei frutti che in modo spontaneo crescono ai margini dei boschi di collina o di montagna. Ma anche nei sottoboschi. Questi gustosi frutti vengono utilizzati molto spesso nella cucina naturale in quanto oltre ad essere molto belli fanno anche bene alla salute.

Ma esattamente quali sono le loro proprietà? Come utilizzarli in cucina? Se siete alla ricerca di specifiche informazioni ecco che potrete trovarle qui di seguito.

Frutti di bosco: varietà

Con l’espressione ‘frutti di bosco’ si fa riferimento ad una varietà di frutti alcuni dei quali molto comuni nel nostro Paese. Tra queste meritano di essere citati:

  • lampone: appartenente alla famiglia delle rosacee, con tale temine si fa riferimento ad un arbusto in grado di produrre dei frutti di colore rosato e il cui sapore è un po dolce e un po acido;
  • fragolina di bosco: si tratta di una pianta erbacea che fa parte delle rosacee. Questo è uno dei frutti più golosi presenti in natura e può essere gustato all’inizio dell’estate. Le fragoline di bosco possono essere gustate fresche e appena colte;
  • ribes: appartenente alla famiglia delle grossulariaceae, questo altro non è che un arbusto in grado di produrre frutti di colore nero o rosso. Il ribes può essere facilmente coltivato in giardino e il periodo in cui vengono prodotti i frutti è quello che va dal mese di agosto al mese di settembre.

Poi ancora rientrano tra i frutti di bosco più conosciuti ed apprezzati nel nostro Paese anche il mirtillo rosso, il mirtillo nero, le fragole.

Potrebbe interessarti anche:  Ricetta macarons: come preparare in casa questi gustosi dolcetti?

Frutti di Bosco
Frutti di Bosco

Proprietà

Numerose ed importanti sono le proprietà legate ai frutti di bosco, frutti dotati di un grande valore terapeutico. Nello specifico sono considerati dei veri alleati della giovinezza del corpo in quanto ricchi di polifenoli. Questi a loro volta sono considerati degli scudi per il nostro organismo in quanto in grado di aiutare a combattere i radicali liberi. In questo modo agiscono quindi proteggendo l’organismo dall’invecchiamento cellulare. Poi ancora i frutti di bosco contengono anche l’acido elagico, di grande aiuto nell’azione antitumorale e antiossidante.

A conferire un particolare sapore acidulo oltre che importanti qualità nutrizionali sono anche l’acido ossalico, malico, tartarico e citrico. E sempre parlando delle proprietà legate ai frutti di bosco è importante precisare che questi contengono fibra insolubile e sono quindi in grado di aiutare l’intestino a svolgere il suo lavoro per bene combattendo di preciso disturbi quali stitichezza, irregolarità e stipsi. Ma i frutti di bosco quante calorie contengono? A tale domanda è possibile rispondere affermando che si tratta di alimenti dotati di un modesto contenuto calorico. Quello proteico è invece quasi assente.

Come utilizzarli in cucina

Sono diversi gli utilizzi in cucina dei frutti di bosco. Questi possono essere mangiati da soli oppure in macedonia insieme ad altri frutti. Possono essere utilizzati per accompagnare la cioccolata oppure con arrosti e secondi di carne. Data la loro bellezza, oltre che bontà, vengono spesso utilizzati per la decorazione dei dolci. Inoltre vengono spesso utilizzati per la creazione di gustose confetture e marmellate.

Read previous post:
Lanterne Cinesi
Lanterne cinesi, storia e origini: sono pericolose?

Le lanterne cinesi sono oggi molto diffuse anche nel nostro Paese. Nonostante questo ecco che sono davvero pochi coloro che...

Close