Home » Frutta disidratata: cos’è, quali sono le proprietà e le controindicazioni
Mangiare

Frutta disidratata: cos’è, quali sono le proprietà e le controindicazioni3 minuti di lettura

Frutta disidratata
Frutta disidratata

A molti sarà sicuramente capitato di aver sentito parlare di frutta disidratata ma in realtà sono pochi coloro che sanno esattamente a cosa si fa riferimento, quali sono le sue proprietà e i benefici e quali le controindicazioni. Proprio perché alla ricerca di informazioni ecco che sono tanti coloro che si rivolgono al vasto mondo del web. Ed ecco che qui di seguito sarà possibile trovare tutte le informazioni desiderate.

A cosa si fa riferimento quando si parla di frutta disidratata

Sono molte le persone alla ricerca di informazioni sulla frutta disidratata e questo perché in tanti credono che in realtà sia solamente un alimento ricco di calorie e di zucchero e niente più. In realtà però stando a quanto emerso da una serie di studi e di ricerche alla frutta disidratata sembrerebbero essere legate una serie di importanti proprietà e benefici. E’ quindi possibile dire se si tratta di frutti più sani rispetto a quanto solitamente si pensa. Quando si parla di frutta disidratata o secca si fa quindi riferimento a dei frutti ai quali è stata estratta una grande parte di acqua contenuta. E tale estrazione è avvenuta attraverso una serie di tecniche definite appunto di disidratazione oppure essiccazione.

Proprietà e benefici

Quali sono quindi le proprietà che caratterizzano la frutta disidratata? A tale domanda è possibile rispondere affermando che questa agisce:

  • Riducendo il rischio di cancro: la frutta disidratata è dotata di importanti proprietà antinfiammatorie. E tale proprietà è resa possibile dall’alto contenuto di sostanze antiossidanti ed in particolar modo vitamine, minerari e polifenoli. Inoltre secondo quanto emerso da studi e ricerche nei frutti disidratati sembrerebbero essere presenti dei composti bioattivi tra cui catechine, acetogenine, antociani, acidi fenolici e cumarine grazie ai quali possono anche essere considerati utili come metodo di chemioprevenzione del cancro;
  • Rafforzando e proteggendo le ossa da malattie: nello specifico secondo quanto emerso da una serie di studi sembrerebbe che i frutti disidratati siano in grado di agire riducendo la perdita ossea causata proprio da alcune malattie come ad esempio l’osteoporosi. Sempre nei frutti disidratati sarebbero inoltre presenti una serie di nutrienti coinvolti proprio nella salute delle ossa. Tra questi la vitamina K, il magnesio e il calcio;
  • Prevenendo le malattie cardiache: consumare regolarmente la frutta disidratata consente di prevenire il rischio di malattie cardiache. Questo è reso possibile grazie all’attività antiossidante e all’effetto cardioprotettivo svolto da alcuni minerali e da alcune vitamine contenute in tali frutti.
Frutta disidratata
Frutta disidratata

E’ inoltre molto importante precisare che i frutti disidratati sono ricchi di fibre. A tal proposito è possibile dire che i cibi ricchi di fibre agiscono migliorando il transito intestinale e quindi allo stesso tempo prevenendo la costipazione. E poi ancora abbassando i livelli di colesterolo, riducendo il glucosio e l’insulina e favorendo la microflora del colon. Allo stesso tempo vi sono alcune specifiche tipologie di fibre che si rivelano di grande aiuto anche per ridurre l’appetito e favorire quindi la perdita di peso.

Controindicazioni

Se da una parte è stato detto che sono molte le proprietà e i benefici legati alla frutta disidratata ecco che allo stesso tempo è comunque opportuno precisare che è presente anche qualche controindicazione. Nello specifico questi frutti sono molto ricchi di zucchero e quindi di calorie, per tale motivo il consiglio è quello di consumarli con particolare moderazione.

Leggi articolo precedente:
Come piegare i tovaglioli di carta per rendere bella la tavola: come fare?

Per uno speciale pranzo o cena tra amici, colleghi, con il partner o in famiglia una bella idea potrebbe essere...

Chiudi