Home » Farina di farro: cos’è, come si ottiene e quali sono le sue proprietà
Mangiare

Farina di farro: cos’è, come si ottiene e quali sono le sue proprietà2 minuti di lettura

Farina di farro
Farina di farro

Vi è mai capitato di assaggiare qualche pietanza preparata con la farina di farro? Questa è l’espressione utilizzata per far riferimento ad una tra le più particolari e allo stesso tempo costose farine presenti in commercio. Una farina ricca di proprietà e dotata di specifiche caratteristiche che può essere utilizzata per la preparazione di gustosi piatti dolci ma anche salati. Ma, come si ottiene?

Cos’è la farina di farro

Cos’è il farro? A questa domanda è possibile rispondere affermando che questo termine viene utilizzato per far riferimento ad un cereale molto utilizzato fin dall’antichità. Si tratta esattamente della prima specie di grano coltivato che negli ultimi anni si è molto diffuso per una specifica caratteristica che lo contraddistingue ovvero la sua resa maggiore.

Quando si parla di farina di farro si fa invece riferimento ad un prodotto macinato ovvero le cariossidi dei chicchi macinate. Prima di arrivare alla macinazione però il farro deve subire due diversi processi ovvero la pelatura e la perlatura. Nello specifico:

  • la pelatura: fase che consiste nell’eliminare, da ogni chicco, gli involucri esterni. Utilizzando il farro pelato sarà possibile produrre la farina;
  • la perlatura: durante questa importante fase viene invece eliminato l’involucro esterno e il chicco somiglia sempre di più ad un chicco di grano.

Proprietà nutrizionali della farina di farro

Diverse ed importanti sono le proprietà nutrizionali legate alla farina di farro. Nello specifico il farro, rispetto al frumento, è più proteico. E di queste proteine poche sono glutine ma è comunque opportuno precisare che questo è presente. Quindi il farro non può essere considerato un cereale senza glutine ma nonostante ciò non adatto ai celiaci. Poi ancora contiene ridotte quantità di lipidi e rispetto al frumento ecco che il farro perlato contiene meno fibre mentre invece il farro pelato ne contiene di più. Proprio la quantità di fibre contenute lo rende un alimento poco calorico e quindi adatto per coloro che seguono una dieta. E proprio grazie all’elevato contenuto di fibre ecco che i prodotti realizzati utilizzando tale farina sono considerati importanti in quanto utili a regolarizzare il transito intestinale. Inoltre è importante precisare che la farina di farro è anche dotata di proprietà sazianti.

Infine i prodotti realizzati a base di farro sono indicati per tutti coloro che non digeriscono il pane, la pasta ed altri prodotti realizzati con grano duro o con grano tenero.

Potrebbe interessarti anche: Sformato di carciofi: ricette gustose e semplici da preparare

Farina di farro
Farina di farro

I diversi utilizzi in cucina

La farina di farro può essere utilizzata in cucina per la preparazione di ricette di vario genere. Si tratta infatti di un ingrediente versatile e quindi perfetto per la preparazione di ricette salate ma anche dolci. In qualsiasi caso può quindi essere utilizzata come sostituto della farina di grano tenero. Tra le tante ricette vi troviamo ad esempio il pane di farro il cui sapore è molto simile a quello bianco. L’aroma è però un poco più intensa.

Leggi articolo precedente:
Sformato di carciofi: ricette gustose e semplici da preparare

Tra gli ortaggi invernali più apprezzati, da grandi e bambini, vi troviamo i carciofi. Questi possono essere utilizzati per la...

Chiudi