Alimentazione Cibi Biologici

Mais: origine e diffusione, principali proprietà e tutti gli utilizzi

Mais
Mais

Il mais conosciuto anche con il termine granturco, tende in qualche modo a sottolineare la provenienza esotica. Il mais appartiene ad una famiglia chiamata graminacee come l’orzo, il frumento, il segale, il miglio e l’avena. Si tratta di un ingrediente tipico della cucina naturale che altro non è che un cereale originario del Sud America in particolare del Messico. Quest’ultimo sembra il luogo dove la coltivazione di mais sia stata perfezionata nel tempo. Il mais era un sostentamento alimentare per le popolazioni precolombiane. Pare che si coltivassero davvero grandi quantità per il nutrimento e per offrirlo anche alle divinità ed ai regnanti. Però pare compissero anche riti religiosi che erano previsti dal calendario.

Al giorno d’oggi nelle regioni temperate il mais è destinato per lo più all’alimentazione degli animali domestici e viene fornito sotto forma di farina granella o mangimi. È destinato inoltre a delle trasformazioni industriali per estrarre l’olio o l’amido. Per riferirsi al mais generalmente nella lingua italiana si utilizzano dei sinonimi diversi come formentone, frumentone, granone, grano siciliano, granoturco. La maggior parte di questi termini derivano da alcuni dialetti locali ,Tuttavia il suo nome di origine è spagnolo ed è maiz.

Diffusione del mais in Europa

Questo venne portato in Europa per la prima volta da Cristoforo Colombo nel 1493 e poi si diffuse nella penisola iberica e nella Francia meridionale Italia settentrionale Balcani nei primi decenni del Cinquecento. Venne coltivato soprattutto come Foraggio, oppure negli Orti ma non ebbe un ruolo principale nell’agricoltura e anche nell’alimentazione.

Produzione

Il mais viene coltivato in molte regioni del mondo e pare che la sua produzione e superi quella di qualsiasi altro cereale. Negli Stati Uniti si producono ben 40% del raccolto mondiale e tra i principali produttori ci sono anche il Messico, il Brasile, la Cina, l’Indonesia, l’India, la Francia, Ucraina e l’Argentina.

Utilizzi

In alimentazione il mais viene utilizzato sia come ingrediente che come alimento. In genere si dice che 100 grammi di mais forniscano ben 350 kcal di energia. Sembra che i chicchi di mais che si trovano sulla spiga possono essere consumati lessati oppure alla griglia. I chicchi fioccati sono invece cotti al vapore, poi vengono schiacciati attraverso una pressa e vengono poi essiccati. Dal germe del mais invece viene ottenuto un olio che può essere utilizzato come condimento anche a crudo, ma non sembra essere adatto per la frittura. Esiste anche la farina di mais che viene utilizzata per preparare alcuni piatti tra i quali la polenta, Ma anche molti tipi di dolci e pane. La farina di mais può essere anche utilizzata per preparare alcuni tipi di pasta, unita alla semola di grano.

Proprietà

Trattandosi di un cereale che è completamente privo di glutine, può essere tranquillamente assunto da coloro che soffrono di celiachia. Il mais per chi non lo sapesse è anche molto ricco di acido folico e di vitamina B1 e quindi molto indicato per le donne in gravidanza e per i bambini. Proprio per questo motivo viene introdotto nella dieta dei più piccoli durante lo svezzamento. Il mais Contiene anche parecchie fibre che non fanno altro che rallentare l’assorbimento degli zuccheri e quindi mantengono bassi i livelli di glicemia. Tra le altre proprietà benefiche sembra che possa anche contribuire a tenere molto bassi valori del colesterolo cattivo e danno una buona dose di ferro e di altri sali minerali, quindi utile in caso di anemia.

Altro... Alimentazione, Cibi Biologici
Ribollita
Ribollita: origine e ricetta originale fiorentina, come prepararla

Avete mai avuto modo di assaggiare la ribollita? Si tratta di un piatto tipico di alcune zone della Toscana e...

Chiudi