Home » Cottura a vapore, quali sono i vantaggi? Ecco cosa sapere
Mangiare

Cottura a vapore, quali sono i vantaggi? Ecco cosa sapere3 minuti di lettura

Cottura a vapore
Cottura a vapore

Esistono tanti modi per poter preparare le pietanze e più nello specifico diversi metodi. Tra questi vi troviamo ad esempio la cottura a vapore, una valida alternativa considerata oltre che salutare anche ecologica. Ma, quali sono i vantaggi legati a tale metodo di cottura?

Vantaggi della cottura a vapore

Cresce sempre di più il numero delle persone che in cucina scelgono di utilizzare come metodo di cottura delle pietanze preparate proprio la cottura a vapore. Molto spesso questo metodo fa tornare alla mente alcuni piatti legati alla cucina orientale ma ecco che in realtà si tratta di uno dei metodi di cottura preferito da moltissime persone soprattutto perché consente di poter preparare dei piatti leggeri e quindi in grado di apportare benefici alla salute dell’uomo.

Se la domanda che in questo momento vi state ponendo è “Quali sono i vantaggi legati alla cottura a vapore?” è possibile rispondere affermando che questi sono molteplici. Il più importante è quello che consiste nel poter consentire agli alimenti cucinati di non disperdere nell’acqua di cottura tutte le sostanze preziose contenute e quindi ad esempio i sali minerali ma anche le vitamine. La cottura a vapore consente quindi di poter ottenere, da un punto di vista nutrizionale, dei cibi più ricchi di sostanze preziose per la nostra salute. Altro grande vantaggio è quello di permettere al cibo di mantenere un sapore più ricco e allo stesso tempo naturale. Ed evitando di aggiungere dei grassi ecco che la cottura a vapore consente di preparare dei piatti leggeri e quindi con un contenuto apporto calorico.

Cosa serve per la cottura a vapore

Quali sono gli strumenti necessari per poter effettuare la cottura a vapore degli alimenti? Prima di tutto è molto importante precisare che non sono richiesti degli strumenti particolarmente costosi. Una buona idea potrebbe essere ad esempio quella di utilizzare una pentola con colapasta in acciaio incorporato. Bisognerà semplicemente posizionare le pietanze all’interno del colapasta ed invece sul fondo della pentola aggiungere l’acqua.

Cottura a vapore
Cottura a vapore

All’interno di negozi che si occupano della vendita di accessori per la casa e la cucina sarà inoltre possibile acquistare anche dei cestelli in bambù oppure in acciaio utili proprio alla cottura al vapore degli alimenti. Il consiglio però è sempre quello di prestare molta attenzione alla misura degli accessori scelti in modo tale da scegliere quella più adatta alle pentole di cui si è già in possesso. Questo perché sarà proprio sopra tali pentole che andrà poi posizionato il cestello. Tra gli accessori adatti per la cottura a vapore degli alimenti vi troviamo anche le vaporiere e poi i modernissimi forni a vapore.

Cosa cucinare a vapore

Cosa cucinare mettendo in pratica tale metodo? Una buona idea potrebbe essere quella di preparare le verdure al vapore, e tra le più indicate vi troviamo i broccoli, cavolfiori, asparagi, carote, zucca, patate ma anche spinaci. Poi ancora a vapore potranno essere cucinati anche i pesci e i crostacei e quindi i gamberi, scorfano, salmone, trota, nasello, cernia. E poi in ultimo anche i legumi, le uova e il riso.

Leggi articolo precedente:
Ricetta fave
Ricetta fave: ecco come preparare questi gustosi legumi

In molti amano le fave, termine con il quale si fa riferimento a dei legumi in grado di apportare importanti...

Chiudi