Home » Cincillà: descrizione, caratteristiche fisiche, cura e carattere
News

Cincillà: descrizione, caratteristiche fisiche, cura e carattere3 minuti di lettura

Cincillà
Cincillà

I cincillà sono dei roditori tipici del Sud America e più nello specifico provengono dalla zona delle Ande. Sembra che un tempo i cincillà venissero cacciati e allevati per la loro pelliccia. Adesso, invece, i cincillà sono diventati un animale da compagnia e si trovano in natura come nuclei familiari che si trovano allo stato brado. Ne esistono in realtà due specie, ovvero il Chinchilla lanigera che è il più diffuso ed il Chinchilla Brevicaudata. Entrambe le specie sono addomesticabili. Nell’antichità e più nello specifico ai tempi dell’Impero degli Inca, questi animali venivano allevati per lo più per la loro pelliccia. Questo mercato sarebbe rimasto attivo però in modo illegale fino a poco tempo fa. Nel 1910 invece venne emanato un decreto che di fatto ha vietato la vendita della Pelliccia dei cincillà in tutta l’America del Sud. Si tratta di una specie protetta che si è diffusa nel nostro paese e fin dagli anni 90.

Caratteristiche fisiche

L’aspetto di questi animali è molto simile a quello dello scoiattolo, anche se riescono a muoversi come i conigli. Il Cincillà è un animale piuttosto longevo visto che riesce a vivere fino a vent’anni e nel caso in cui viene mantenuto all’interno di una gabbia altrimenti vive circa 15 anni. Sono anche particolarmente resistenti alle malattie e infatti soltanto raramente sviluppano delle patologia, tranne per alcuni problemi a livello gastrico intestinale. La lunghezza di questi animali varia dai 22 ai 35 cm, escludendo però la coda che è lunga dai 7,5 ai 15 cm.

Presentano un mantello piuttosto folto e anche molto morbido. Quelli piccoli pesano non più di 50 gr, ma possono anche arrivare a pesare 800 gr in età adulta. Per quanto riguarda il colore del mantello questo varia dal bianco, al grigio e infine il nero. Il loro muso ha una forma conica, gli occhi sono scuri e rotondi mentre le orecchie sono molto simili a quelle del topo. Hanno alcuni Sensi Più sviluppati degli altri come l’udito e l’olfatto mentre ad essere piuttosto scarsa è la vista.

Carattere

blog-cincilla

Si tratta di animali notturni ed infatti proprio nel corso della notte riescono a muoversi molto bene grazie agli occhi molto grandi ed alle loro orecchie. Si dice che questo animale sia anche un animale crepuscolare ovvero che al crepuscolo si attiva e durante il giorno dormono parecchio. Il cincillà non ama essere coccolato e non è molto disposto a farsi coccolare. Il carattere lo ereditano perlopiù dai genitori, ma tanto fa anche l’educazione ricevuta nei casi in cui però in questi vengono allevati in cattività. Si tratta di animali piuttosto vivaci ed energici perché per la maggior parte del tempo corrono, giocano e rosicchiano qualsiasi cosa trovano tra le loro zampe.

Cure

Per poter ospitare questo animale in casa occorre una gabbia che sia molto spaziosa. Le dimensioni devono aggirarsi intorno ai 80 x 50 cm di base e 100 cm di altezza preferibilmente con dei ripiani interni sistemati in modo da poter consentire al cincillà, di muoversi tranquillamente. Sul fondo della gabbia bisognerà inserire una lettiera in truciolato oppure una lettiera di carta riciclata.

Read previous post:
stafilococco-aureo
Stafilococco: sintomi dell’infezione, fattori di rischio e come prevenire

Lo Stafilococco è un batterio gram positivo che appartiene alla famiglia chiamata staphylococcaceae. Si tratta dunque di batteri gram positivi...

Close