Home » Cheratina: cos’è e cause di una scarsa produzione nel corpo
Salute

Cheratina: cos’è e cause di una scarsa produzione nel corpo3 minuti di lettura

Cheratina
Cheratina

La cheratina è una sostanza molto conosciuta e spesso utilizzata per il trattamento dei capelli. Non tutti però sanno esattamente cos’è e a cosa serve. Se siete quindi alla ricerca di risposte ecco che potrete trovarle qui di seguito.

Cheratina: cos’è

Quando si parla di cheratina si fa nello specifico riferimento ad una proteina fibrosa costituita da lunghe catene di amminoacidi. All’interno di tali catene, poi, si intervallano anche vitamine e sali minerali. Dove si trova la cheratina? A questa domanda è possibile rispondere affermando che questa si trova in particolar modo negli zoccoli, nella criniera, nelle piume e nelle corna di vari animali. Più nello specifico è possibile trovarla negli zoccoli delle mucche oppure nelle setole dei maiali o ancora nelle corna del rinoceronte e nelle piume degli uccelli.

Quello che però in pochi sanno è che anche l’essere umano produce cheratina e viene utilizzata in particolar modo nelle unghie, nei capelli e nei peli. Questa sostanza viene solitamente aggiunta a shampoo e balsamo o ad altri prodotti per il trattamento dei capelli. Ma in pochi sanno che viene anche utilizzata molto spesso nell’industria farmaceutica con l’unico scopo di ricoprire delle capsule gastro-resistenti.

A cosa serve

A questo punto in molti si staranno sicuramente chiedendo ‘Ma esattamente, a cosa serve la cheratina?‘. A tale domanda è possibile rispondere affermando che questa viene spesso utilizzata per il trattamento dei capelli con l’unica funzione di renderli oltre che più lisci anche più setosi. Cosa rende possibile tutto ciò? Semplice, tale funzione della cheratina è resa possibile dalla presenza in questa proteina di un particolare amminoacido ovvero la cisteina, composto da atomi di zolfo ed in grado di creare delle particolari catene molto strette in grado di donare solidità e quindi salute ai capelli. Come agiscono quindi le catene di cheratina? Semplice, queste aderiscono sui capelli e agiscono ricompattando le fibre che li compongono. In questo modo quindi contribuiscono a renderli più forti e voluminosi.

Cheratina
Cheratina

Data la sua capacità ammorbidente e lisciante ecco che questa sostanza viene spesso utilizzata per il trattamento dei capelli crespi. E’ inoltre molto importante chiarire che la mancanza di cheratina nel corpo può causare secchezza dell’epidermide, indebolimento dei capelli ma anche una rallentata crescita delle unghie. E’ quindi necessario assicurarsi che sia sempre presente nel nostro corpo. E nel caso in cui diminuisca ecco che bisognerà assumerla oppure fare in modo di stimolarne la produzione. Come? Semplice, attraverso delle diete alimentari ad alto contenuto proteico oppure tramite l’assunzione di integratori.

Cause della scarsa produzione di cheratina

Con il trascorrere degli anni nel corpo tende a diminuire la produzione di cheratina. Questo è causato dal normale processo di invecchiamento ma non è l’unico fattore che va a causarne il degrado. Tra questi vi troviamo anche:

  • stile di vita: e nello specifico alcol, fumo, dieta poco equilibrata e soprattutto ricca di grassi animali e povera di sali minerali e fibre;
  • lunghe esposizioni al sole;
  • stress psicologico;
  • fattori ambientali particolari come ad esempio l’inquinamento e lo smog;
  • il cloro delle piscine;
  • trattamenti cosmetici considerati troppo aggressivi per i capelli.
Read previous post:
Falena
Falena: come si presenta e quali sono le differenze con la farfalla

Tutti conoscono la farfalla ma in pochi conoscono la falena, ovvero uno degli insetti più misteriosi presenti in natura. In...

Close