Arredamento Giardinaggio

Azalea, coltivazione in vaso e in giardino: come fare?

Azalea
Azalea

Azalea, è questo nello specifico il termine con cui si fa riferimento ad una pianta appartenente al genere Rhododendron. In realtà sono in tante le persone che conoscono l’azalea in quanto viene utilizzata come pianta ornamentale in tante case e in molti giardini. Quello che però in molti si chiedono è ‘come fare per coltivare questa pianta?’. Quali sono quindi i consigli da seguire per poter coltivare l’Azalea?

Coltivazione

Coloro che dunque sono interessati a sapere come poter fare per coltivare l’azalea dovranno per prima cosa prestare attenzione al terreno. Questo infatti dovrà avere il ph abbastanza acido. La coltivazione dell’azalea può avvenire sia in giardino ma anche in vaso, Ovviamente per le diverse tipologie di coltivazione sarà necessario prestare attenzione ad alcuni particolari.

Coltivazione in giardino

Se disponete di un grande giardino e volete coltivare l’azalea, il consiglio è quello di recarvi presso un vivaio per acquistare una piantina. Poi ancora, il consiglio è quello di acquistare il giusto terriccio e anche il concime naturale. Quando vi accingete a posizionare la piantina di Azalea nel terreno, prestate attenzione alla posizione da scegliere. Infatti, è consigliato scegliere una zona che sia soleggiata ma se non è possibile andrà comunque bene anche una zona di penombra. A questo punto potete procedere con l’ effettuare una buca in giardino la cui grandezza dovrà essere adatta a quelle che sono le radici della pianta.

Fatto ciò aggiungete del terriccio fresco e ricoprite il tutto utilizzando della terra oppure ancora delle foglie che, posizionate alla base della pianta, serviranno appunto a proteggerla. Una volta che avrete effettuato il trapianto della pianta dovrete subito procedere con l’innaffiamento. Questo poi dovrà essere ripetuto almeno una volta al giorno e nello specifico o al mattino presto oppure ancora la sera. La fioritura solitamente avviene in primavera e soprattutto, nelle zone il cui clima è temperato, questa avviene nel mese di maggio.

Azalea
Azalea

Proprio dopo la fioritura, per ottenere una regolare dimensione della pianta, il consiglio è quello di effettuare la potatura. Infine è importante precisare che il giusto periodo per trapiantare l’azalea è l’estate, soprattutto il periodo che precede l’autunno. Infatti queste sono piante che amano le calde temperature.

Coltivazione in vaso

Come affermato in precedenza, la coltivazione dell’azalea può avvenire in giardino ma anche in vaso. A proposito è importante prestare attenzione proprio alla scelta del vaso il quale dovrà essere in argilla. Dopo aver acquistato l’azalea in un vivaio il consiglio è quello di trasferire subito la piantina nel vaso adatto e, successivamente, prestate particolare attenzione al terricci che dovrà essere specifico e precisamente il pH dovrà essere inferiore a 6.5.Questo inoltre dovrà essere sempre umido e quindi la superficie dovrà risultare sempre bagnata. Allo stesso tempo però è opportuno precisare che bisogna prestare attenzione a non eccedere troppo con tali innaffiature in quanto bisognerà evitare che si formino dei ristagni idrici. Se avete un bel balcone potrete posizionare proprio lì la vostra pianta in quanto le Azalee amano l’esposizione ai raggi del sole.

Altro... Arredamento, Giardinaggio
Agave
Agave: etimologia, descrizione, proprietà e benefici

Vi è mai capitato di sentir parlare di Agave? Con tale termine si fa nello specifico riferimento ad una pianta...

Chiudi