Home » Agave: etimologia, descrizione, proprietà e benefici
Abitare

Agave: etimologia, descrizione, proprietà e benefici

Agave
Agave

Vi è mai capitato di sentir parlare di Agave? Con tale termine si fa nello specifico riferimento ad una pianta le cui origini sono legate all’America centrale. E proprio dalle popolazioni di tale zona la pianta in questione viene considerata particolarmente importante. E’ comunque molto importante precisare che sono davvero molte le proprietà legate a tale pianta ed i benefici in grado di apportare.

Etimologia

Per prima cosa è necessario chiarire da cosa deriva il termine Agave e soprattutto a cosa o meglio a chi sia legato il nome di tale pianta. A tal proposito è quindi importante precisare che a dare il nome in questione a tale pianta fu un famoso medico, naturalista e botanico svedese di nome Linneo nel lontano 1753. Analizzando invece quello che è il significato della parola Agave ecco che è possibile affermare che questa, secondo quelli che sono i cenni storici, sembra proprio derivare da una parola di origine greca ovvero ἀγαυός che tradotta significa “illustre, nobile”.

Descrizione

L’Agave appartiene nello specifico ad un genere di piante definite succulente monocotiledoni. Analizzando nello specifico quello che è l’aspetto di tali piante ecco che è possibile affermare che le varie specie presentano un fusto breve e non ben visibile.

Ogni specie presenta delle caratteristiche diverse ma è comunque possibile affermare che l’altezza varia solitamente dai 15 centimetri fino ai 2,50 metri. Invece, parlando dell’ampiezza di tali piante, è possibile affermare che questa varia dai 20 centimetri fino ai 5-6 metri. Parlando invece delle foglie dell’Agave ecco che queste sono nello specifico lunghe non più di 2,50 metri e larghe non più di 25 centimetri.

Agave
Agave

Inoltre vengono definite carnose e dalla consistenza fibrosa. In quasi tutte le specie di piante appartenenti a tale specie sono presenti delle spine legnose. A seconda del clima che caratterizza la zona in cui tale pianta viene coltivata ecco che può variare il colore delle foglie. Nello specifico se l’Agave viene coltivata in una zona in cui la temperatura è calda allora il colore delle foglie sarà tra il verde e il grigio. Al contrario, se coltivata in zone dalla temperatura fredda ecco che il colore delle foglie tenderà al verde-azzurro.

Proprietà e benefici

Come anticipato poc’anzi, le proprietà legate alla pianta Agave sono davvero molteplici. Nello specifico questa pianta è ricca di vitamine e nello specifico di quelle appartenenti al gruppo A, B, C, D e per concludere anche vitamine appartenenti al gruppo K. Poi ancora l’Agave è anche ricca di oligoelementi, tra questi ad esempio il ferro, il magnesio e il calcio. Questi vengono considerati particolarmente importanti per contrastare la comparsa di una specifica malattia ovvero l’ osteoporosi. Ma l’Agave è anche ricca di sali minerali.

E’ possibile utilizzare questa pianta per combattere disturbi come la stitichezza oppure per regolarizzare quelli che sono i livelli di zucchero e colesterolo. Ed infine anche per rinforzare il sistema immunitario. In ultimo è anche possibile affermare che l’Agave viene ritenuto particolarmente indicato per coloro che soffrono di diabete. Questo perché questa pianta ha un indice glicemico considerato basso.

Leggi articolo precedente:
Akita Americano
Akita Americano: aspetto, carattere e prezzo del cane più fedele al mondo

Bello, fedele e coraggioso. Sono queste alcune delle caratteristiche tipiche di una speciale razza di cane molto famosa. Stiamo nello...

Chiudi