Guide

Ventotene, l’isola incontaminata: le più belle spiagge e cosa vedere

Ventotene
Ventotene

Mai visitato l‘isola di Ventotene? Si tratta di un’isola Sita nel mar Tirreno è più nello specifico al confine tra Lazio e Campania. Ha origini vulcaniche e appartenente all’ arcipelago Pontino geograficamente parlando. Dal punto di vista geologico invece l’ Isola di Ventotene appartiene alle isole flegree insieme all’isola di Vivara, Ischia e Procida. È una piccola isola sito su un luogo davvero ricco di storia e chiamato Pandataria dagli antichi greci. In epoca fascista fu luogo di confinati e successivamente divenne patria del Manifesto di Ventotene, ovvero un documento che esaltava il sogno di una Europa Unita e finalmente libera. Oltre ad avere un significato non indifferente dal punto di vista storico, l’isola di Ventotene è anche nota per i paesaggi incontaminati. Questo perché non sembra essere meta di tanti turisti. Ventotene è un vero e proprio Paradiso per coloro che amano il Mare e soprattutto tutto ciò che lo riguarda ovvero immersioni escursioni.

Descrizione

L’isola ha una forma allungata e mediamente misura quasi 2 chilometri ed ha un’altitudine di 139 m. Fa parte dell’omonimo comune Ventotene appartenente alla provincia di Latina. Dista 2 km ad est dall’ Isola di Santo Stefano e 40 km a nord-est dell’isola di Ponza. Lo abbiamo già detto, dal punto di vista del turismo l’isola non sembra essere molto frequentata come lo possono essere l’Isola di Ponza, di Procida o Ischia. Tuttavia l’isola è meta di turisti e appassionati di immersioni. La patrona di Ventotene è Santa Candida, la quale viene festeggiata il 20 settembre e in occasione di questa festività viene organizzato il festival Ventotene film. Il clima è generalmente mite, soprattutto in primavera e in estate. Anche gli inverni non risultano essere molto rigidi.

Le spiagge

Ventotene
Ventotene

L’isola di Ventotene è piuttosto rinomata per le innumerevoli spiagge. Quelle più famose sono quelle legate alle immersioni. Tuttavia Esistono delle spiagge davvero molto belle dove è possibile semplicemente prendere dal sole e fare un bagno in pieno relax. Per i subacquei sono consigliate le coste dell’area Marina Protetta che non sono molto affollate e sono accessibili a tutti i sub che abbiano un minimo di esperienza. Punta Pascone si presta molto alla fotografia subacquea ma bisogna scendere sotto i 15 metri per ammirare un meraviglioso fondale di sabbia lavica nera. A circa 300 metri dalla costa invece troviamo La Secca dell’archetto un paesaggio davvero Molto suggestivo. Lì il mare è profondo 50 metri ed è abitato da triglie, Spugne e anemone di mare. Sempre per gli appassionati del subacqueo, non possiamo non consigliare punta dell’Arco a circa 40 metri di profondità Dove è possibile visitare due Grotte. Infine non va dimenticato il relitto della Santa Lucia che si trova a circa 50 metri di profondità su un fondale Sabbioso.

Le cose da vedere

Sicuramente l’isola di Ventotene non è soltanto mare e spiaggia ma anche architettura. A tal riguardo ne vale la pena andare a visitare il Porto Romano un vero bacino scavato nel Tufo ed un esempio dell’architettura romana. Ne abbiamo già parlato sull’isola è presente l’area Marina Protetta una vera e propria riserva naturale, la quale si può visitare soltanto con visite autorizzate. E’ inoltre presente un piccolo museo della migrazione il quale risulta inserito proprio nell’area marina protetta. Si tratta di un piccolo centro di monitoraggio, osservazione e censimento di alcune specie di uccelli che migrano dall’Africa verso il Nord Europa.