Home » Ricette vegane: ecco come preparare gli involtini primavera
Mangiare

Ricette vegane: ecco come preparare gli involtini primavera3 minuti di lettura

Ricette Vegane
Ricette Vegane

Arricchire la nostra alimentazione di cibi a base vegetale potrebbe rivelarsi davvero molto semplice. Esistono infatti numerose ricette vegane che possono essere preparate molto facilmente in casa. Ricette grazie alle quali sarà possibile preparare dei piatti a base di cereali, verdure, legumi. Ma anche tante torte e dolci considerati particolarmente salutari. Se siete alla ricerca di gustose ricette vegane ecco che potrete trovarne qualcuna nel corso di tale articolo.

Ricette vegane

Se desiderate organizzare un’intera cena con menù Vegan ecco che potrete farlo partendo dagli antipasti e dagli aperitivi e concludendo poi con dolci o torte.

Involtini primavera

Questi rientrano tra i classici antipasti vegan. Prepararli in casa è molto semplice, per farlo vi serviranno:

  • 50 grammi di farina 0;
  • 1/2 porro;
  • 50 grammi di farina di riso;
  • 2 carote;
  • 1 cucchiaino di salsa di soia;
  • 1/2 bicchiere di acqua tiepida;
  • olio evo q.b;
  • germogli di soia.

Queste sono le dosi indicate per la preparazione di 4 involtini. Il tempo di preparazione previsto è di 30 minuti mentre invece il tempo di cottura e di riposo previsto è di 15 minuti.

Potrebbe interessarti anche: Castagne al forno, ecco come prepararle in casa

Ricette Vegane
Ricette Vegane

Procedimento

Per preparare gli involtini primavera la prima cosa da fare è quella di versare la farina di grano tenero e la farina di riso all’interno di una ciotola. Aggiungete dell’acqua tiepida poco alla volta fino a quando non riuscirete ad ottenere un composto che sia non appiccicoso e quindi facilmente lavorabile. Impastate per qualche minuto fino a quando non riuscirete a formare la classica palla che andrà poi lasciata riposare per circa 15 minuti in frigorifero. Prendete il porro e le carote, tagliate il tutto a striscioline e saltate in padella con un filo d’olio e un cucchiaino di salsa di soia. Procedete cuocendo il tutto a fiamma bassa fino a quando non noterete che le carote siano particolarmente morbide. Trascorsi i 15 minuti di riposo potrete prendere la palla di pasta dal frigorifero e suddividere tale impasto formando quattro palline.

Dopo aver infarinato il piano di lavoro non dovrete fare altro che stendere la pasta utilizzando il mattarello e formare 4 dischi sottili il cui diametro dovrà essere di circa 15 cm. All’interno di ognuno di questi dischi dovrete versare due o tre cucchiai di ripieno e aggiungere anche i germogli di soia oppure i fagioli Mung. Sarà questo il momento di procedere formando gli involtini primavera. Per farlo dovrete ripiegare il lembo inferiore del disco verso l’interno ed anche i lembi laterali. Arrotolate il tutto verso l’alto e chiudete i bordi per bene evitando così che l’impasto possa fuoriuscire.

Sarà a questo punto arrivato il momento di procedere con la cottura. Il consiglio è quello di spennellare una padella utilizzando dell’olio extravergine di oliva. Riscaldate ed adagiate poi sul fondo  o uno o al massimo due involtini alla volta. Prestate attenzione alla cottura e  rigirate gli involtini su se stessi in modo tale da poter ottenere una doratura uniforme. Oltre che per la cottura in padella potreste anche optare per la cottura in forno. In questo caso bisognerà cuocere per circa 15 minuti a 180°.

 

Read previous post:
Nervo sciatico
Nervo sciatico: come riconoscere un’infiammazione

Il nervo più lungo e voluminoso presente nel nostro corpo è il nervo sciatico. Questo di preciso si estende dalla...

Close