Home » Raucedine: quali sono le cause e i sintomi a cui prestare attenzione
Salute

Raucedine: quali sono le cause e i sintomi a cui prestare attenzione3 minuti di lettura

Raucedine
Raucedine

A tutti sarà capitato, almeno una volta nella vita, di trovarsi nella situazione di avere la voce tirata, bassa o addirittura assente. E’ proprio in questi casi che si parla di raucedine, termine con il quale si fa riferimento ad una condizione anomala, ma comunque benigna, che può interessare appunto la nostra voce. Ma esattamente, quali sono le cause e i vari sintomi a cui prestare attenzione? Se siete alla ricerca di informazioni potrete trovarle qui di seguito.

Raucedine: cos’è e cause

Quando si parla di raucedine si fa nello specifico riferimento ad una limitazione dei suoni della voce caratterizzato in particolar modo da un abbassamento improvviso oppure progressivo del tono. Si tratta comunque, generalmente, di un disturbo di natura benigna al quale possono essere associati anche altri sintomi. Possono infatti presentarsi, in concomitanza a questo disturbo, anche la tosse, la febbre e vari problemi e difficoltà nella respirazione.

Solitamente la condizione di voce alterata, o di afonia totale, è dovuta ad un’infiammazione a carico delle prime vie aeree. Ma non solo, in alcuni casi potrebbe essere causata da:

  • sinusite;
  • faringite;
  • tracheite;
  • raffreddore;
  • laringite.

E’ però opportuno precisare che vi sono anche dei rari casi in cui questo potrebbe essere il campanello d’allarme di problemi, o meglio patologie, più gravi. Tra queste una polmonite, una bronchite o un fenomeno asmatico. Ma non solo, anche lesioni di natura neoplastica come polipi o noduli e cancro. Per questo motivo il consiglio è quello di consultare il proprio medico e sottoporsi ad ulteriori accertamenti nel caso in cui la raucedine duri più a lungo.

Il linea generale è comunque possibile dire che tale disturbo è dovuto a affezioni virali che di solito tendono a risolversi in maniera del tutto spontanea entro due settimane. Altra causa potrebbe essere invece un uso troppo intenso oppure prolungato della propria voce. E ancora, possono provocare la comparsa della raucedine anche:

  • infezioni alle vie respiratorie;
  • pianto prolungato, soprattutto nei bambini;
  • uso eccessivo e allo stesso tempo distorto della voce;
  • abuso di bevande alcoliche;
  • eccessivo consumo di tabacco;
  • inalazione di sostanze irritanti per la gola o in generale sostanze tossiche;
  • allergie;
  • tosse cronica;
  • reflusso gastroesofageo;
  • infezione o infiammazione delle corde vocali.
Raucedine
Raucedine

Cause meno frequenti

Oltre a quelle citate poc’anzi ecco che vi sono anche altre cause, meno frequenti, legate a questo disturbo. La raucedine può infatti essere causata anche da:

  • cancro ai polmoni;
  • alterazioni alle corde vocali;
  • ipotiroidismo;
  • danni a muscoli e nervi causati da interventi chirurgici o traumi;
  • disfunzioni endocrine;
  • oggetti estranei nella trachea o nell’esofago.

Sintomi

Diversi sono i sintomi della raucedine i quali possono anche determinare la gravità del problema. I sintomi principali, da conoscere, sono quindi:

  • congestione nasale;
  • frequente desiderio di raschiare la gola;
  • mal di gola;
  • tosse;
  • difficoltà a deglutire con la comparsa di macchie bianche nella gola e sulle tonsille. 

Altri sintomi a cui prestare attenzione sono:

  • bruciore di stomaco;
  • dolore al torace;
  • perdita di peso immotivata;
  • febbre;
  • difficoltà respiratorie;
  • nodulo alla gola;
  • disturbi della coordinazione o dell’equilibrio.
Read previous post:
Teflon
Teflon, è pericoloso per l’uomo oppure no? Ecco alcune alternative

Sempre più spesso si è soliti utilizzare in cucina, per la preparazione di varie pietanze, delle specifiche padelle definite 'antiaderenti'....

Close