Home » Spasmi muscolari: cosa sono, quali sono le cause e i sintomi
Salute

Spasmi muscolari: cosa sono, quali sono le cause e i sintomi3 minuti di lettura

Spasmi Muscolari
Spasmi Muscolari

Può capitare nel corso della vita di soffrire di spasmi muscolari, termine con il quale si fa esattamente riferimento ad una contrazione involontaria del muscolo. Solitamente dura poco, infatti si tratta di un disturbo occasionale. In questi casi quindi non dovrebbe destare alcuna preoccupazione. Al contrario però se lo spasmo muscolare non passa in pochi giorni ecco che allora sarebbe il caso di valutare bene la situazione in quanto potrebbe essere il sintomo di una specifica patologia. Ma esattamente cos’è lo spasmo e soprattutto cosa lo causa e come intervenire? Qui di seguito sarà possibile trovare le risposte a tali domande.

Cosa sono gli spasmi muscolari

Spasmi muscolari è l’espressione utilizzata per far riferimento a delle improvvise e involontarie contrazioni dei muscoli. Queste possono presentarsi in sequenza oppure possono anche presentarsi in maniera isolata. E ancora, anche il dolore che provoca non è sempre lo stesso. E di preciso in alcuni casi può essere acuto e invalidante oppure in altri casi il dolore può essere lieve. Lo spasmo muscolare non è sempre lo stesso ma può essere di tre tipi diversi. E di preciso gli spasmi possono essere:

  • clonici: ovvero veloci, brevi e a intermittenza;
  • tonici: prolungati e intensi;
  • tonico-clonici: in questo caso presentano le caratteristiche tipiche dei due diversi tipi di spasmi citati in precedenza.

Sintomi

Come riconoscere gli spasmi muscolari? In realtà basterà semplicemente prestare molta attenzione ai sintomi.

Tra questi i principali sono:

  • tremori;
  • abasia: ovvero mancanza di coordinazione;
  • distonie: espressione con la quale si fa riferimento a delle posture involontarie;
  • sincinesie: movimento involontario di un muscolo causato a sua volta dal movimento volontario di un altro muscolo;
  • tic: ovvero dei movimenti volontari regolari.

Le cause degli spasmi muscolari

Quali sono le cause degli spasmi muscolari? Questi possono essere causati dagli effetti collaterali di alcuni farmaci, tra questi ad esempio quelli a base di oppiacei, tranquillanti e ansiolitici. In generale comunque gli spasmi muscolari possono essere legati a cause patologiche e cause fisiologiche. Tra le cause fisiologiche ad esempio:

  • il singhiozzo e la contrazione del diaframma;
  • contrazioni dei neonati durante il sonno;
  • mioclonie notturne;
  • contrazioni benigne legate alla prima infanzia e quindi tra il terzo e il sesto mese di vita del bambino.
Spasmi Muscolari
Spasmi Muscolari

Quali sono invece le cause patologiche? Tra queste:

  • l’ipocalcemia; traumi caratterizzati da lesioni del midollo spinale oppure da lesioni cerebrali;
  • miotonie;
  • disordini metabolici: e quindi uremia, ipoglicemia, insufficienza epatica;
  • paralisi;
  • sclerosi;
  • ictus ischemico;
  • malattie neurodegenerative del sistema nervoso.

Rimedi

Come intervenire per combattere gli spasmi muscolari? Nella maggior parte dei casi non occorre alcun trattamento e di preciso basta semplicemente sottoporsi a qualche massaggio e ad un poco di stretching. In altri casi invece potrebbe ritenersi necessario intervenire chiedendo il parere di un medico. In alcuni casi lo spasmo può essere causato da uno stato di disidratazione. In questi casi come intervenire? Basterà assumere sali minerali. Mentre invece se è di origine metabolica o neurologica ecco che allora potrebbe essere necessaria una specifica terapia.

Leggi articolo precedente:
Kuzu, pianta ricca di proprietà benefiche: cosa sapere?

Kuzu è l'espressione utilizzata per far riferimento ad una pianta selvatica rampicante le cui origini sono legate al Giappone. Dalla...

Chiudi