Home » Porcospino: diverse specie, caratteristiche e comportamento
News

Porcospino: diverse specie, caratteristiche e comportamento3 min read

Porcospino
Porcospino

Tutti, sia piccoli che grandi, conoscono il porcospino. Si tratta di un simpatico e piccolo animale ricoperto di aculei che solitamente si trova nel sottobosco. Noto anche come Istrice o istrice crestata, è un roditore che fa parte della famiglia degli Istricidi ed è particolarmente diffuso in Africa e nell’Europa meridionale.

Porcospino: le diverse specie

Il termine porcospino in realtà è utilizzato per far riferimento a tre diverse specie di animali. Il primo è proprio l’istrice, animale ricoperto di aculei neri e bianchi che con il trascorrere del tempo diventa sempre più raro. Con lo stesso nome si è soliti far riferimento anche al riccio. Questo animale è diffuso in tutta Europa ed è ricoperto interamente di aculei tranne che sulle zampe, sul naso, nelle orecchie ed intorno agli occhi. La terza specie indicata è il Porcospino americano o porcospino comune. In questo caso invece ci si riferisce ad un grande animale ricoperto di pelliccia all’interno della quale si nascondono gli aculei.

Seppur diversi tra di loro, questi tre animali sono tutti legati da un elemento comune ovvero gli aculei. Questi rappresentano lo strumento di difesa dai predatori. In realtà però tra il porcospino e il riccio vi sono delle differenze importanti che vanno chiarite. Il primo, e quindi il porcospino, è grande e peloso. Gli aculei si trovano sotto la pelliccia e solitamente vengono tirati fuori soltanto quando l’animale avverte un pericolo. Il secondo  invece, ovvero il riccio, è piccolo e soprattutto è interamente ricoperto di aculei.

Porcospino: cosa mangia, cosa beve

Quello legato al porcospino è un mondo molto curioso e affascinante sul quale tanti sono soliti porti delle domande. Ad esempio in molti sono soliti chiedersi cosa mangia questo piccolo animale ed ecco che la risposta è semplice. Il Porcospino è infatti onnivoro e quindi mangia di tutto. Si nutre di bacche, foglie, frutti, rettili, topolini, uccellini. Amano le uova ed anche i croccantini dei gatti. Cosa bevono? L’acqua utile al suo fabbisogno il Porcospino la prende direttamente da prede succulente, da piccole raccolte d’acqua che si creano in seguito alla pioggia ed anche dalla rugiada notturna.Nel corso dei mesi estivi invece vive intorno a corsi d’acqua.

Potrebbe interessarti anche: Tracina: come riconoscerla e cosa fare se si viene punti

Porcospino
Porcospino

Caratteristiche e comportamento

In riferimento al suo comportamento è invece possibile affermare che il porcospino è un animale solitario. Solitamente quindi vive da solo ma può anche capitare che diversi porcospini si trovano in una stessa zona. E quindi in questi casi tendono a convivere. Numerose sono le caratteristiche che lo contraddistinguono. Ad esempio è possibile affermare che si tratta di un animale veloce al punto tale che in una sola notte può percorrere addirittura 10 km. E’ inoltre un ottimo nuotatore, un ottimo scalatore e nel corso della stagione invernale riesce a ricavare una tana molto comoda dormendo tra fessure e paglia. E’ un animale che va in letargo tra il mese di ottobre e il mese di aprile. Allo stesso tempo è però opportuno chiarire che a differenza di altri animali il periodo di ibernazione del porcospino non è ne rigido e nemmeno continuo.

Leggi articolo precedente:
Cetriolo
Cetriolo, ortaggio estivo ricco di proprietà e benefici

Tra gli ortaggi tipici dell'estate vi troviamo il cetriolo, ricco di acqua e soprattutto molto rinfrescante. A tale ortaggio sono...

Chiudi