Animali News

Tracina: come riconoscerla e cosa fare se si viene punti

Tracina
Tracina

Chi non conosce la tracina? Chiamato anche pesce ragno, è molto diffuso nel Mediterraneo e può capitare di venire punti dai suoi aculei velenosi proprio mentre si cammina in fondali sabbiosi poco profondi oppure ancora sulla battigia. Ma esattamente dove vive la tracina? Come riconoscerla e cosa fare nel caso in cui si viene punti da questo pesce?

Tracina

Quando si parla di tracina si fa riferimento ad un pesce d’acqua salata appartenente alla famiglia Trachinidae che al suo interno comprende 9 diverse specie. Tali pesci possono essere trovati facilmente nel Mar Nero, nel Mediterraneo, nelle acque Atlantiche europee. A nord della Scozia, a Sud delle Canarie, nelle acque Cilene ed infine anche lungo le coste dell’Africa. Come affermato in precedenza, la tracina vive in mare, su fondali fangosi oppure sabbiosi e più di preciso entro i primi 30 metri di profondità. Vi sono però state anche delle occasioni in cui la presenza di tale pesce è stata segnalata a profondità maggiori, e di preciso a circa 150 metri.

Come riconoscere la tracina

A questo punto in molti si staranno domandando ‘Ma come riconoscere la tracina?’. A tale domanda è possibile rispondere affermando che questo pesce è caratterizzato da un corpo schiacciato lateralmente e nel complesso tale corpo si presenta quasi liscio in quanto sono presenti soltanto delle piccole scaglie ciclioidi. Poi ancora nella tracina gli occhi sono laterali e alti. In questo modo garantiscono al pesce una maggiore visione, soprattutto quando si trova nascosto sotto la sabbia.

Purtroppo in molti sono soliti confondere gli occhi con i sifoni dei cannolicchi. Per tale motivo in molti infilano la mano nella speranza di riuscire a raccoglierli ed è proprio in questi casi che si rischia di venire punti. Le spine dorsali di questo animale sono piuttosto robuste e soprattutto velenifere. E se in condizione di riposo sono abbassate ecco che nel momento in cui si decide di avvicinarsi al loro nascondiglio oppure quando cacciano una preda ecco che tali spine dorsali vengono erette. Le spine dorsali sono a loro volta collegate ad un particolare tessuto spugnoso il quale in seguito produce poi il veleno.

Puntura di tracina

Cosa accade nel caso in cui si venga punti dalla tracina? Solitamente il dolore viene avvertito subito ma il picco viene raggiunto dopo circa 20 minuti. Inoltre proprio la parte punta dopo un poco diventa gonfia e rossa. Tra gli altri sintomi che potrebbero presentarsi nel caso in cui si venga punti dalla tracina ecco che vi troviamo:

  • nausea;
  • vomito;
  • febbre.

Il dolore inoltre può durare anche per diverse ore e può arrivare al punto da estendersi anche lungo l’intero arto. Nel caso in cui si venga punti, per evitare che il dolore e il gonfiore possano creare altri problemi, è consigliato:

  • sciacquare per bene con acqua di mare cercando di togliere un qualsiasi frammento di spina presente( ovviamente se ben visibile);
  • disinfettare con attenzione la zona colpita utilizzando dei disinfettati a base di alcool con acqua ossigenata, amuchina oppure tintura di iodio.
Tags
Altro... Animali, News
Tangram
Tangram, origini e storia: come si gioca?

Vi è mai capitato di giocare con il Tangram? In molti sicuramente ne avranno già sentito parlare mentre invece molti...

Chiudi