Home » Piantine acquario, quali scegliere?: ecco le più consigliate
Abitare

Piantine acquario, quali scegliere?: ecco le più consigliate3 minuti di lettura

Piantine Acquario
Piantine Acquario

Un acquario, per essere bello e ben curato deve contenere al suo interno ovviamente dei pesci ma anche delle belle piante. Le piantine per acquario oltre ad essere considerate un vero piacere per gli occhi dell’uomo rappresentano anche un motivo di felicità per i pesci. Quest’ultimi infatti nelle piante trovano un fantastico nascondiglio. Ma come scegliere le perfette piantine da acquario? Qui di seguito potrete trovare alcuni consigli.

Piantine da acquario

Se la domanda che in questo momento vi state ponendo è ‘Qual è l’importanza delle piante all’interno dell’acquario?’ ecco che è possibile dire che queste:

  • rendono l’ambiente dell’acquario più naturale;
  • offrono dei perfetti nascondigli ai pesci;
  • sono in grado di offrire riparo dalla luce dei neon e quindi creano delle zone d’ombra;
  • permettono di ossigenare l’acqua;
  • tengono a bada le alghe in quanto rubano nutrienti all’acqua;
  • le foglie vengono a volte utilizzate da alcune specie di pesci per deporre le uova.

Non tutte le piante sono facili da coltivare, ve ne sono infatti alcune che richiedono delle particolari cure e molta luce. Ve ne sono invece altre che non sono considerate difficili da coltivare e quindi ideali per coloro che hanno il grande desiderio di avere un acquario bello e curato e arricchire la vasca con delle piante senza però avere il timore di non riuscire a gestirle bene. Tra le piante consigliate vi troviamo:

  1. Limnophila Sessiflora: in commercio è possibile trovarne due diverse specie ovvero la Sessiflora e la Heterlophylla. Ma è possibile dire che entrambe sono quasi identiche e difficilmente distinguibili. Le origini sono asiatiche ed il nome significa ‘amante delle paludi’. La pianta in questione riesce bene ad adattarsi alle diverse profondità e solitamente una parte è immersa mentre invece un’altra parte della pianta rimane emersa. Tale pianta cresce in maniera veloce e non necessita di particolari cure;

Potrebbe interessarti anche: Discus, bellissimo pesce d’acquario: caratteristiche e habitat

Piantine Acquario
Piantine Acquario
  1. Vallisneria Gigantea: questa può essere trovata facilmente nei negozi di acquari. Proprio perché si adatta con facilità a diverse condizioni, anche proprio all’interno degli acquari. Il nome della pianta è dovuto alla sua repentina crescita e la capacità di raggiungere importanti altezze. Il consiglio, per coloro che scelgono la Vallisneria Gigantea come pianta da acquario, è quello di piantarla proprio nella zona posteriore dell’acquario;
  2. Hygropila Polisperma: questa piantina per acquario è di origine asiatica e appartiene alla famiglia delle Acantacee. La sua crescita non avviene in altezza ma sono soliti crearsi dei cespugli il cui impatto estetico è davvero molto forte. Proprio per tale motivo è considerata perfetta per i pesci piccoli in quanto viene vista da questi come un ottimo riparo. E’consigliato posizionare la pianta in questione al centro dell’acquario, proprio davanti alle altre piante scelte per arricchire lo sfondo. E’ inoltre opportuno chiarire che predilige ambienti caldi ma ben si adatta anche ad ambienti in cui le temperature raggiungono i 10 gradi;
  3. Anubias Nana: questa è invece una pianta la cui crescita è parecchio lenta ma che comunque dimostra di essere parecchio resistente. Si presenta molto bene ed infatti sicuramente contribuirà a rendere l’acquario molto bello. Inoltre richiede davvero poche cure.
Read previous post:
Piante Grasse con Fiori
Piante grasse con fiori, le più belle e facili da coltivare

Molto belle ed originali nelle forme, sono molteplici le specie di piante grasse con fiori presenti in natura. Tali piante...

Close