Mangiare

Ortaggi, benefici per l’organismo: classificazione e proprietà

Ortaggi
Ortaggi

Tutti conoscono gli ortaggi ma pochi sanno esattamente a cosa si fa riferimento e quali sono gli alimenti che fanno parte di questa grande famiglia. A tal proposito è possibile dire che quando si parla di ortaggi ci si riferisce al prodotto dell’orto . Se utilizzati per l’alimentazione sono in grado di apportare al nostro organismo una buona quantità di oli essenziali, enzimi, sali minerali e vitamine.

Ortaggi: la classificazione

In base a quale parte della pianta viene utilizzata ecco che è possibile parlare di diverse varietà di ortaggi. Nello specifico questi si suddividono in ortaggi da frutto, da fusto, da fiore ecc. E ad ogni famiglia appartengono poi specifici ortaggi. Questi, quindi, si classificano in ortaggi da:

  • fiore: cavolfiori, carciofi e broccoli;
  • frutto: melanzane, cetrioli, pomodori, peperoni, zucchine;
  • seme: legumi; radice: carote, rape, ravanelli, barbabietole, sedano rapa;
  • tubero: patate;
  • foglia: cavoli, bietole, cicoria, lattuga, spinaci;
  • bulbo: cipolla, aglio, scalogno, porro.

Proprietà

Agli ortaggi sono legate importanti proprietà considerate piuttosto benefiche per il nostro organismo. E’ proprio per tale motivo che andrebbero integrati quotidianamente nella nostra alimentazione almeno 2 porzioni di ortaggi. Una da consumare a ora di pranzo mentre invece l’altra a ora di cena. Quello che in tanti non sanno è che scegliere ortaggi di colore differente significa assumere un numero maggiore, per il nostro organismo, di sostanze benefiche. Volendo fornire un piccolo elenco delle proprietà che li caratterizzano è possibile dire che gli ortaggi sono ipocalorici, idratanti. Ma anche sazianti e diuretici. Sono considerati degli alimenti necessari ed essenziali della nostra alimentazione.

Nella piramide alimentare della Dieta Mediterranea gli ortaggi si trovano infatti allo stesso livello di frutta, cereali e olio extravergine d’oliva. Sono composti principalmente da acqua ma sono anche molto ricchi di vitamine, minerali e fibre. In quantità inferiori sono presenti le calorie, i carboidrati, le proteine e i grassi.

Ortaggi
Ortaggi

Coltivare gli ortaggi

Non sempre mettere in pratica la coltivazione degli ortaggi è semplice. Soprattutto quando si ha poco tempo a disposizione per farlo. A tal proposito è possibile dire che vi sono alcuni ortaggi considerati rapidi da coltivare e che verranno elencati qui di seguito.

  • Lattuga: sia la lattuga romana che il lattughino da taglio possono essere coltivate in vaso in maniera molto semplice. Dopo 30 giorni dalla semina sarà possibile iniziare a raccoglierli. Il consiglio è quello di seminare la lattuga all’aperto nel periodo di tempo compreso tra la fine di marzo e la fine di luglio;
  • zucchine: se seminate in primavera o estate saranno pronte per il raccolto dopo 60-70 giorni circa;
  • rucola: molto semplice da coltivare sia nell’orto che in vaso. La semina solitamente avviene tra il mese di marzo e quello di novembre. La scelta potrà ricadere su la rucola selvatica e quella a foglia larga;
  • carote: i tempi di maturazione variano tra i 30 e gli 80 giorni in base alla varietà scelta. E’ consigliato effettuare la coltivazione i un terreno morbido e sabbioso in modo tale da garantirne la crescita. E’ inoltre consigliato aggiungere della sabbia al terriccio.
Tags
Altro... Mangiare
Biscotti con gocce di cioccolato
Biscotti con gocce di cioccolato: ricette per prepararli in casa

Amati da grandi e piccini, preparare in casa i biscotti è davvero molto semplice. Nello specifico tra le diverse ricette...

Chiudi