Mangiare

Latte di mandorla: proprietà, benefici e controindicazioni

Latte di Mandorla
Latte di Mandorla

Tra le bevande di origini italiane molto amate vi troviamo sicuramente il latte di mandorla. Questa è nata di preciso in Sicilia ma è molto diffusa in Calabria ed in Puglia. Una particolare diffusione di tale bevanda vi è anche in Basilicata e in Campania, anche se in misura minore rispetto alle regioni citate in precedenza.

Ma nonostante si tratti di una bevanda molto conosciuta, non sono tutti informati nel giusto modo. Infatti non tutti ne conoscono i benefici e le controindicazioni. E quali sono i valori nutrizionali ad essa legati.

Latte di Mandorla, proprietà nutrizionali e benefici

Il latte di mandorla viene considerato un’alternativa davvero valida al latte vaccino. Soprattutto per tutti coloro che si trovano a dover fare i conti con l’intolleranza al lattosio. Oppure ancora per coloro che soffrono di allergia alle proteine del latte o ipercolesterolemia. Ma anche semplicemente viene considerato adatto per i vegani. Analizzando nello specifico le proprietà legate al latte di mandorla è possibile dire che questo, come il latte di soia, è a basso contenuto di colesterolo. E proprio per tale motivo viene considerato ideale per coloro che soffrono di problemi cardiovascolari. Sono inoltre presenti antiossidanti, tra questi il tocoferolo. E ancora vitamine e di preciso la vitamina D e la vitamina B2. Ma anche proteine, ferro, potassio, magnesio, zinco, Omega 6. E ancora calcio, manganese e selenio.

Numerosi sono inoltre i benefici legati all’assunzione del latte di mandorla. E di preciso è possibile affermare che oltre ad essere dissetante può essere considerata una bevanda anche digestiva. Inoltre svolge una funzione molto importante ovvero quella legata alla pulizia intestinale e quindi si rivela molto utile soprattutto in caso di diarrea o colite. Grazie alla presenza nel latte di mandorla di molte fibre, ecco che è possibile dire che si rivela utile per combattere la gastrite. Mentre invece grazie alla presenza di antiossidanti, il latte di mandorla viene anche considerato utile per combattere l’invecchiamento.

Latte di Mandorla
Latte di Mandorla

Latte di mandorla, controindicazioni

E se da una parte sono numerosi i benefici legati all’assunzione del latte di mandorla, ecco che dall’altra parte è anche opportuno precisare che sono presenti delle controindicazioni. Nello specifico tali controindicazioni possono verificarsi in soggetti che soffrono di patologie particolari. Oppure ancora in caso di eccessivo consumo. Nello specifico è sconsigliata l’assunzione di latte di mandorla per tutti quei soggetti che soffrono di problemi alla tiroide. Infatti, non tutti sanno che proprio il latte di mandorla blocca l’assorbimento dello iodio. Quindi, in caso di abuso, potrebbe verificarsi un’espansione della tiroide e provocare di conseguenza alcuni problemi alla salute. Inoltre il latte di mandorla va assolutamente evitato nei neonati in quanto non sono presenti alcuni particolari nutrienti di cui appunto i neonati hanno bisogno per crescere.

Diversi utilizzi del latte di mandorla

Non tutti sanno che il latte di mandorla viene utilizzato in diversi modi. Oltre ad un utilizzo legato all’ambito alimentare, per la preparazione di bevande fredde, frullati alla frutta, o granite ecco che viene anche utilizzato in ambito cosmetico. Infatti si rivela utile per la preparazione di scrub, maschere per rinforzare i capelli. E ancora, sempre il latte di mandorla, può essere utilizzato come base per la preparazione di creme e balsami.

Altro... Mangiare
Cedro
Cedro, agrume ricco di qualità nutrizionali: numerosi i benefici

Vi è mai capitato di sentir parlare del cedro? Se non lo sapete, con tale termine ci si riferisce nello...

Chiudi