Home » Friggitelli: ecco come preparare questi particolari peperoni verdi
Mangiare

Friggitelli: ecco come preparare questi particolari peperoni verdi2 minuti di lettura

Friggitelli
Friggitelli

Tutti conoscono i classici peperoni, pochi invece conoscono i friggitelli. Si tratta di una varietà di peperoni nani molto particolari il cui colore è verde e caratterizzati da un sapore particolarmente dolce. Un sapore tipico del centro-sud Italia.

Questi, chiamati anche peperoni friarelli o peperoncini verdi dolci, sono piccoli e di forma allungata e possono essere preparati in vario modo. Solitamente vengono però preparati come contorno per accompagnare uova, frittate e secondi piatti di pesce e carne.

Peperoni friggitelli, come prepararli

Preparare i peperoni friggitelli è molto semplice. E’ però molto importante chiarire che secondo la tradizione vanno preparati con l’intero picciolo. Ciò significa che occorrerà lasciarli interi, compresi i semi, in modo tale da riuscire a conservarne il sapore. Chi lo preferisce potrà però scegliere di dividerli a metà ed eliminare i semi dall’interno.

Friggitelli in padella

Un ottimo modo per gustare i friggitelli è quello di cuocerli in padella. Bisognerà per prima cosa lavare per bene i peperoni sotto l’acqua corrente, poi asciugarli utilizzando un canovaccio pulito oppure la carta da cucina. All’interno di una grande padella bisognerà invece lasciare scaldare l’olio e poi aggiungere l’aglio in camicia e continuare a farlo dorare a fuoco medio. A questo punto bisognerà semplicemente spostare la padella dal fuoco, aggiungere i friggitelli e dopo averli salati lasciarli rosolare un poco mantenendo la fiamma vivace e mescolandoli spesso.

Dopo aver abbassato la fiamma bisognerà poi aggiungere l’acqua e coprire il tutto con un coperchio. I peperoni friggitelli dovranno cuocere per circa 10-15 minuti o comunque fino a quando non si saranno appassiti. Solo quando saranno pronti sarà possibile eliminare l’aglio e finalmente potranno essere serviti e gustati. Un buon modo per donare ai friggitelli un sapore ancora più intenso è quello di aggiungere in padella, insieme all’aglio, anche un peperoncino. Oppure ancora si potrebbe aggiungere anche l’aceto grazie al quale i friggitelli avranno un sapore più aromatico.

Friggitelli
Friggitelli

In questo caso bisognerà prima friggere i friggitelli in padella con olio, poi aggiungere il sale e in seguito sfumare il tutto aggiungendo 1-2 bicchieri di aceto e lasciare cuocere fino a quando sarà evaporato del tutto. I Friggitelli cotti in padella potranno essere conservati in frigorifero all’interno di un contenitore con chiusura ermetica oppure coperti con della pellicola trasparente per massimo due giorni.

Friggitelli ripieni al forno

Molto buoni sono anche i friggitelli ripieni al forno. Potrà essere utilizzata, per il ripieno, la carne tritata oppure le uova, i formaggi ecc. L’ingrediente principale, qualunque esso sia, andrà amalgamato con la mollica di pane raffermo prima bagnata con il latte oppure con l’acqua. E’ importante che il composto sia morbido e allo stesso tempo sodo in quanto non dovrà fuoriuscire nel corso della cottura. Questo andrà inserito nei friggitelli prima lavati e privati del picciolo e dei semi. Andranno poi disposti in tutti teglia, spennellati con olio extravergine e infornati in forno caldo a 190°. La cottura prevista è di 20-30 minuti circa.

Read previous post:
Fagiolini all’uccelletto
Fagiolini all’uccelletto, gustoso piatto tipico toscano: ecco la ricetta

Ad ogni regione sono legate delle pietanze tipiche, e facendo riferimento alla cucina tradizionale toscana è possibile dire che tra...

Close