Home » Daikon: come si presenta, diversi usi e proprietà
Mangiare

Daikon: come si presenta, diversi usi e proprietà3 min read

Daikon
Daikon

In molti sicuramente non hanno avuto modo, nella vita, di assaggiare il daikon. E molti altri invece, probabilmente, non sanno nemmeno di cosa stiamo parlando. A tal proposito è possibile affermare che con tali termini ci si riferisce ad un ortaggio che nel mondo occidentale è visto come un ortaggio minore che però è ricco di proprietà e benefici. Motivo per il quale andrebbe riscoperto.

Daikon: come si presenta e origini

Il Daikon nel suo aspetto si presenta molto simile alla carota ma c’è una caratteristica precisa che li differenzia ovvero il colore. Infatti mentre la carota è di colore arancione ecco che il daikon è invece di colore bianco. Un’altra caratteristica importante è quella legata al sapore. Infatti il suo gusto è particolarmente pungente, tanto da ricordare quello del ravanello. E’ questo il motivo per il quale è conosciuto anche come ravanello cinese o giapponese. Oppure ancora come ravanello invernale. Parlando invece delle sue origini ecco che è possibile dire che questo particolare ortaggio da radice ha origine asiatica ed è popolare soprattutto per il suo utilizzo nella cucina giapponese dove viene solitamente servito in insalata oppure ancora per accompagnare quelli che sono i piatti tradizionali. E proprio in Oriente il daikon è spesso indicato come ‘la carota bianca’.

Proprietà e benefici

Come affermato poc’anzi, al daikon sono legate numerose proprietà benefiche. Alcune di queste permettono al daikon di poter favorire la depurazione dell’organismo a livello delle vie urinarie contribuendo allo stesso tempo a contrastare la formazione e la conseguente comparsa della ritenzione idrica. Inoltre è anche considerato un ortaggio drenante e diuretica. Poi il daikon è considerato benefico per il nostro fegato e per tutti coloro che soffrono di malattie respiratorie. Infatti agisce contribuendo a liberare dal muco le vie aeree. Ed ancora favorisce la digestione e presenta anche un contenuto calorico piuttosto basso. In 100 grammi di prodotto sono infatti contenute circa 18 calorie. IL Daikon è quindi:

  • diuretico e drenante: il suo consumo è dunque consigliato per la depurazione degli organi; digestivo: tale radice favorisce la digestione e quindi per tutti coloro che decidono di consumarlo ad inizio pasto possono riscontrare dei benefici in quanto è in grado di aiutare chi soffre di problemi di pesantezza di stomaco;
Daikon
Daikon
  • detox: è indicato come un ottimo alimento in quanto benefico soprattutto per il fegato. Ed è questo il motivo per il quale è indicato molto spesso nelle diete detox;
  • utile per il benessere delle vie respiratorie: è infatti indicato come rimedio utile per le malattie respiratorie in quanto in grado di liberare le vie aeree dal muco tipico che si presenta nei casi di raffreddore o sinusite.

Gli usi in cucina

Come già affermato in precedenza, diversi e numerosi sono gli usi del daikon in cucina. Questo infatti può essere consumato crudo ma anche cotto e viene utilizzato anche grattugiato per condire insalate. Oppure ancora per la preparazione di zuppe e minestre viene utilizzato tagliato a cubetti oppure affettato.Ma il daikon può anche trasformarsi in un gustoso contorno insieme ad altri ortaggi come le carote o le patate.

Leggi articolo precedente:
Pistacchio
Pistacchio: proprietà, benefici e i diversi usi in cucina

Quando si parla di frutta secca non si può non far riferimento al pistacchio. Molto popolare nell'alimentazione del Medio Oriente,...

Chiudi