Home » Agretti: cosa sono, proprietà nutrizionali ed errori da non fare
Mangiare

Agretti: cosa sono, proprietà nutrizionali ed errori da non fare3 minuti di lettura

Agretti
Agretti

Conosciuti anche come senape dei monaci oppure barbe di frate, gli agretti altro non sono che uno dei tipici alimenti della stagione primaverile. E sono molto utilizzati soprattutto in cucina per la preparazione di gustose ricette in quanto ricchi di proprietà nutrizionali.

Agretti: cosa sono e proprietà nutrizionali

Quando si parla di agretti si fa di preciso riferimento ad una verdura tipica del bacino mediterraneo. Le sue foglie sono filiformi e di colore verde brillante e appartengono alla pianta che botanicamente è conosciuta come Salsola Soda. Come affermato poc’anzi, tale verdura è tipica della stagione primaverile ed è utilizzata in cucina per la preparazione di diverse e gustose ricette in quanto ricca di ottime proprietà nutrizionali. A tal proposito è possibile dire che si tratta di una verdura ricca di acqua e quindi in grado di aiutare il nostro corpo a rimanere sempre idratato. Ma non solo, tale verdura aiuta il corpo anche a depurarsi in quanto in grado di stimolare la diuresi.

Poi ancora parlando delle proprietà nutrizionali è possibile dire che sono ricchi di vitamina A e vitamina B. E di sali minerali tra cui il calcio, il magnesio, il potassio ed il ferro. Per tale motivo è indicato consumare gli agretti anche in caso si anemia. Essendo ricchi di fibre sono in grado di stimolare le funzioni intestinali ed inoltre a tale verdura sembrerebbe essere legato anche un discreto effetto lassativo. Il consiglio, dopo aver acquistato tale verdura, è quello di consumarla il prima possibile ed evitare di lasciarla dentro al frigorifero per parecchi giorni.

Potrebbe interessarti anche: Daikon: come si presenta, diversi usi e proprietà

Agretti
Agretti

Come cucinare gli agretti e gli errori da non fare

Sono molti coloro che usano gli agretti per la preparazione di gustose pietanze. In realtà per cucinare al meglio tale verdura bisognerebbe seguire alcuni semplici trucchi. Il primo è quello di passare gli agretti sotto l’acqua fredda dopo averli cotti. In questo modo manterranno il loro colore verde acceso e saranno perfetti sia per i risotti che per la pasta. Poi ancora è molto importante saper pulire bene gli agretti e ricordare che solamente la parte verde è commestibile. Questi andranno cucinati in padella con poca acqua ed è consigliato utilizzare un coperchio. In questo modo potranno mantenere intatto il profumo ed anche l’aroma. L’acqua di cottura degli agretti potrà poi essere utilizzata per insaporire i risotti.

Quali sono invece gli errori da evitare per cucinare bene gli agretti? Per prima cosa che tale verdura non andrà assolutamente congelata. Ed inoltre una volta acquistati è consigliato cucinarli subito o al massimo conservarli in frigorifero per pochi giorni all’interno di una specifica busta di carta per alimenti. Gli agretti non dovranno bollire per più di cinque minuti in quanto rischiano non solo di diventare troppo molli ma anche poco gustosi. E poi ancora per evitare di disperderne il sapore delicato è consigliato non cucinarli in una pentola contenente troppa acqua.Nel caso in cui si scelga di cucinarli lessi ecco che allora prima di versare gli agretti all’interno della pentola sarà necessario attendere che l’acqua arrivi a bollire.

Read previous post:
Daikon
Daikon: come si presenta, diversi usi e proprietà

In molti sicuramente non hanno avuto modo, nella vita, di assaggiare il daikon. E molti altri invece, probabilmente, non sanno...

Close