Home » Tè Matcha benefico per la salute dell’uomo: ecco le sue proprietà
Mangiare

Tè Matcha benefico per la salute dell’uomo: ecco le sue proprietà3 minuti di lettura

Tè Matcha
Tè Matcha

Non tutti conoscono il tè matcha e le numerose ed importanti proprietà contenute. Quali sono e soprattutto di cosa stiamo esattamente parlando? Dove si trova questa varietà di tè verde e quali sono le controindicazioni ad esso legate? Se siete alla ricerca di risposte e informazioni varie ecco che potrete trovarle qui di seguito.

Tè Matcha: cos’è e proprietà

Quando si parla di tè matcha, chiamato e conosciuto anche come tè verde giapponese, si fa nello specifico riferimento ad una varietà di tè verde che i coltivatori giapponesi sono soliti far crescere al riparo dal sole. Le foglie vengono di preciso raccolte a mano e successivamente trasformate in polvere tramite l’utilizzo dei mulini in pietra. Solamente grazie a questo processo di lavorazione al quale viene sottoposto il tè matcha si presenta in polvere. Una polvere molto fine e allo stesso tempo profumata il cui colore è verde smeraldo. Ma non solo, il tè matcha è anche ricco di sali minerali, vitamine, clorofilla e per concludere anche carotene.

Ma esattamente, quali sono le proprietà in esso contenute? Questa particolare varietà di tè è ricca di vitamine appartenenti al gruppo B1, B2 e C. Poi ancora è ricco di caffeina, polifenoli, sali minerali e beta-carotene. Tra le proprietà più importanti vi troviamo quelle antiossidanti. Nello specifico nel tè matcha sono contenuti 70 mg al grammo di catechine. E proprio per tale motivo è considerato un ottimo rimedio disintossicante, drenante e antinvecchiamento. E ancora, è considerato un rimedio valido per prevenire le scottature solari ed è anche in grado di proteggere la pelle dai danni che potrebbero essere causati dai raggi ultravioletti.

Benefici

Parlando di proprietà è possibile dire che il tè matcha è considerato benefico per la digestione. Come? Semplice, agisce calmando le mucose dello stomaco e dell’intestino. Per tale motivo è quindi considerato davvero molto utile per la cura di malattie di origine infiammatoria o nervosa che riguardano proprio l’apparato digerente. Inoltre in pochi sanno che è considerao benefico, e quindi un ottimo rimedio, per combattere l’iperacidità gastrica e di conseguenza proteggere il fegato.

Potrebbe interessarti anche: Papaya fermentata: cos’è, quali sono le proprietà e controindicazioni

Tè Matcha
Tè Matcha

Chi desidera seguire una dieta dimagrante con l’obiettivo di eliminare i chili di troppo sarà felice di sapere che il tè matcha agisce anche riducendo l’appetito, e quindi la sensazione di fame. Per tale motivo è considerato ideale per regimi alimentari ipocalorici. Inoltre agisce anche da diuretico e quindi si rivela un valido aiuto nella perdita di peso. Infine tra gli altri diversi ed importanti benefici legati a questa varietà di tè vi troviamo anche la sua capacità di tenere a bada il diabete e l’ipertensione, ridurre il colesterolo presente nel sangue ed inoltre sarebbe anche in grado di prevenire colpi apoplettici o infarti.

Controindicazioni

Al tè matcha sono legate delle controindicazioni o no? Il consiglio è quello di non utilizzarne in eccesso in quanto data l’alta concentrazione di caffeina e polifenoli potrebbe causare la comparsa di disturbi come l’indigestione, le palpitazioni e i tremori.

Read previous post:
Moxa
Moxa, come viene effettuato il trattamento e quali sono i benefici

In pochi conoscono la moxibustione, o moxa. Questa è l'espressione utilizzata per far riferimento ad una tecnica di origini piuttosto...

Close