Abitare

Camino bioetanolo, cos’è e come funziona: numerosi i vantaggi

Camino Bioetanolo
Camino Bioetanolo

Anno dopo anno cresce sempre più l’innovazione tecnologica. E proprio grazie a quest’ultima è possibile ad oggi avere in casa una tipologia di camino che somiglia tantissimo a quello tradizionale. Ma che in realtà è proprio il frutto, come anticipato in precedenza, dell’innovazione tecnologica.

Stiamo parlando, per essere più precisi, del camino bioetanolo a proposito del quale sono in tanti a farsi delle domande. Nello specifico che cosa si intende con tale denominazione, quali sono i prezzi. E ancora se presenta dei vantaggi oppure no.

Camino bioetanolo, cos’è

La prima cosa di cui è opportuno parlare, e che quindi bisogna sapere, è che cosa si intende con tale denominazione. A tal proposito è possibile affermare che quando si parla di camino bioetanolo ci si riferisce ad una tipologia di camino che, nel suo aspetto, si presenta molto simile al camino tradizionale.E’ però opportuno sottolineare che a a differenza di quest’ultima tipologia non sono necessari dei permessi per l’installazione.

E nemmeno una canna fumaria. Non serve nemmeno la legna. Questa tipologia di camino infatti non brucia legna ma brucia bioetanolo. Con tale termine ci si riferisce ad un combustibile utilizzato proprio con lo scopo di produrre calore. Si tratta quindi di un combustibile incolore e liquido che viene utilizzato per i camini chiamati all’etanolo. La produzione di tale combustibile ha luogo dalla fermentazione di materiale di tipo vegetale. Precisamente mais, barbabietole da zucchero, senza che vi sia la presenza di derivati da petrolio, e ancora orzo.

Camino Bioetanolo
Camino Bioetanolo

Camino a bioetanolo, vantaggi e svantaggi

I vantaggi legati al camino a bioetanolo sono molteplici. Il primo grande vantaggio, soprattutto per coloro che amano l’atmosfera del camino tradizionale, è dato dal fatto che proprio il camino a bioetanolo è in grado di riprodurre la stessa identica atmosfera. Infatti è presente una fiamma a vista che però non è riprodotta, come affermato in precedenza, dalla legna bruciata. Ma dal combustibile liquido versato al suo interno ovvero il bioetanolo. Un altro grande ed importante vantaggio è inoltre legato alla praticità con cui può essere installato.

Infatti, come già precedentemente affermato, non sono richieste particolari autorizzazioni. E neppure si rivela necessaria l’installazione di una canna fumaria. Il camino a bioetanolo può essere infatti installato molto semplicemente in quanto è necessario precisare che ci si riferisce ad una struttura definita precostituita. Tale struttura quindi andrà semplicemente trasportata e successivamente installata nel luogo che più si desidera. Per tutti questi motivi il camino a bioetanolo viene anche considerato relativamente economico. Questo perché non sono previsti eccessivi costi di installazione. Poi ancora riesce ad adattarsi facilmente a qualsiasi tipo di ambiente, ed infatti sono presenti modelli classici.

Ma anche modelli che facilmente si adattano ad uno stile moderno. In entrambi i casi sono in grado di creare un’atmosfera davvero magica. Va comunque precisato che uno svantaggio legato al camino a bioetanolo è legato al fatto che non è in grado di riscaldare tutta la casa. Ma semplicemente una stanza, anche di grandi dimensioni.