Home » Riflessologia plantare: cos’è e quali sono i benefici
Salute

Riflessologia plantare: cos’è e quali sono i benefici2 minuti di lettura

Riflessologia Plantare
Riflessologia Plantare

A molti sarà sicuramente capitato di aver sentito parlare di riflessologia plantare ma di non sapere a cosa si fa esattamente riferimento con questa espressione. In realtà con tali termini ci si riferisce ad una specifica tecnica che per poter ristabilire l’equilibrio del corpo sfrutta il massaggio. Ma, per chi è adatta e quali sono i benefici in grado di apportare? Se siete alla ricerca di risposte potrete trovarle qui di seguito.

Riflessologia plantare: cos’è

Riflessologia plantare è l’espressione utilizzata per far riferimento ad una tecnica che servendosi di un massaggio particolare riesce a ristabilire l’equilibrio energetico del corpo. Come riesce a farlo? Semplice, attraverso la stimolazione e allo stesso tempo la compressione di alcuni specifici punti di riflesso sui piedi. Questi punti sono, a loro volta, relazionati in maniera energica con organi ed apparati.

La riflessologia plantare riesce quindi ad esercitare una potente azione preventiva e una potente azione d’intervento su squilibri dell’organismo, nel caso in cui questi siano presenti. Le origini di tale pratica sembrerebbero essere legate alle antiche civiltà, in particolar modo a quelle orientali. Secondo quanto emerso da alcuni documenti tale tecnica sembrerebbe essere stata praticata anche dai pellerossa e dalle civiltà precolombiane.

Benefici

A questo punto in molti si staranno sicuramente domandando ‘Quali sono i benefici che la riflessologia plantare è in grado di apportare?’. A tale domanda è possibile rispondere affermando che sono tre i principali ambiti in cui questa pratica si rivela essere benefica. Nello specifico nell’ambito della congestione, dell’infiammazione e della tensione. In tutti e tre i casi l’obiettivo è sempre uno. Ovvero quello di riuscire ad eliminare in maniera graduale, durante le varie sedute, tutte quelle condizioni interconnesse riuscendo quindi a ripristinare quello che è l’equilibrio del corpo.

Volendo fornire un’analisi più attenta e dettagliata di quelli che sono i benefici che la riflessologia plantare è in grado di apportare è possibile dire che è utile per:

  • depurarsi: il massaggio effettuato va ad agire sugli organi emuntori e quindi deputati all’eliminazione, da parte dell’organismo, delle tossine. Tale pratica quindi si rivela utile per depurare un fisico intossicato;
  • rilassarsi: è considerato un sistema eccellente per scaricare le tensioni del sistema nervoso;
  • combattere i dolori: è considerato un valido sistema per alleviare e di conseguenza quindi trattare i dolori stimolando, allo stesso tempo, la produzione di endorfine;
  • migliorare la circolazione linfatica e sanguigna: tramite questo massaggio si riesce a stimolare la circolazione dei liquidi del nostro corpo riuscendo quindi ad ottenere dei benefici.

Potrebbe interessarti anche: Fimosi negli uomini: ecco tutto quello che occorre sapere

Riflessologia Plantare
Riflessologia Plantare

Quando la riflessologia plantare è indicata

Vi sono alcune condizioni specifiche per le quali la riflessologia plantare è indicata. Tra queste vi troviamo:

  • mal di testa;
  • mal di schiena;
  • fastidio alla cavità degli zigomi;
  • problemi alle ginocchia;
  • disturbi legati alla menopausa;
  • problemi gastrointestinali;

E’ poi considerata un ottimo strumento per riuscire a smettere di fumare e per combattere:

  • insonnia;
  • cistiti;
  • cellulite;
  • stress;
  • crampi;
  • ansia;
  • artrosi;
  • indigestione.
Read previous post:
Scoiattolo
Scoiattolo, simpatico e piccolo mammifero: caratteristiche e aspetto

Tutti conoscono e tutti amano lo scoiattolo, simpaticissimo mammifero di piccole dimensioni che si caratterizza in particolar modo per le...

Close