Home » Fimosi negli uomini: ecco tutto quello che occorre sapere
Salute

Fimosi negli uomini: ecco tutto quello che occorre sapere3 minuti di lettura

Fimosi
Fimosi

Fimosi è il termine utilizzato per far riferimento ad un disturbo che riguarda il pene e di cui in pochi ne conoscono le cause e i sintomi. In realtà si tratta di un disturbo dovuto al restringimento del prepuzio ovvero la porzione di pelle retrattile che riveste il glande.

In realtà quando si parla di fimosi non si fa riferimento ad una vera patologia ma ad una conformazione anatomica dei genitali maschili. Questa, a sua volta, può poi causare la comparsa di malattie oppure di complicazioni.

Fimosi

La definizione più classica che di solito viene associata alla parola ‘fimosi‘ è ‘restringimento del prepuzio’. In realtà tale condizione potrebbe anche nascondere dei disturbi più gravi di un semplice restringimento del prepuzio, soprattutto in riferimento a quelle che sono le conseguenze che ne potrebbero derivare. Gli uomini che sono affetti da fimosi si trovano a vivere delle serie difficoltà nello scoprire il glande, e di conseguenza si trovano ad avere forti impedimenti nell’igiene personale, nell’attività sessuale e nell’erezione. In generale è comunque possibile distinguere tre diversi gradi di fimosi, ovvero:

  • Fimosi di grado lieve: in questo caso il glande riesce, con difficoltà, a scoprirsi in erezione e durante i rapporti sessuali può comunque provocare fastidio. Inoltre in questo caso non comporta problemi igienici;
  • Fimosi di grado medio: in questo caso il glande riesce a scoprirsi solamente in parte e provoca dei disturbi durante la fase sessuale. Inoltre potrebbero anche verificarsi delle difficoltà igieniche, e di conseguenza infezioni;
  • Fimosi di grado severo: in questo caso il glande non riesce a scoprirsi e addirittura nei casi più avanzati potrebbe risultare difficile anche urinare. Inoltre in questo caso l’igiene è pregiudicata e di conseguenza tendono a presentarsi anche delle complicanze infettive.

Potrebbe interessarti anche: Stomatite: cos’è, quali sono le cause e i sintomi a cui prestare attenzione 

Fimosi
Fimosi

Cause e sintomi

In molti si staranno sicuramente domandando quali sono le cause legate a tale condizione. A tal proposito è possibile dire che la fimosi può essere o congenita, e in questo caso quindi si manifesta già dalla nascita e nei primi anni di vita. Oppure ancora può anche essere acquisita, e quindi in questo caso si manifesta in età adulta ed è causata da malattie locali. Altre cause potrebbero essere:

  • traumi o lacerazioni alla cute del prepuzio;
  • dermatite da pannolino;
  • dermatite ammoniacale;
  • infezioni batteriche genitali;
  • infezioni del prepuzio;
  • infezioni del glande.

Molto importante è anche saper riconoscere i sintomi che si presentano. La diagnosi di fimosi in realtà è molto semplice da effettuare in quanto già alla vista il prepuzio si presenta ‘ristretto’. Altri sintomi sono:

  • difficoltà di erezione;
  • dolore al pene;
  • difficoltà ad urinare ( indicato con il termine disuria);
  • rapporti sessuali dolorosi (indicato con il termine dispareunia);
  • ulcere cutanee;
  • prurito uretrale;
  • perdite uretrali;
  • restringimento progressivo del meato uretrale;
  • fastidio oppure ancora dolore alla minzione.

E’ inoltre importante precisare che in caso di fimosi anche la normale igiene risulta difficoltosa. Ed è a causa di ciò che si verificano delle complicanze infettive dovute proprio all’accumulo di urina e germi.

Read previous post:
Pantera
Pantera: caratteristiche fisiche, carattere e habitat

Tra tutti gli animali appartenenti al regno animale uno dei eleganti e allo stesso tempo intriganti è sicuramente la pantera....

Close