Home » Pettirosso: caratteristiche dell’uccello che annuncia l’arrivo del freddo
News

Pettirosso: caratteristiche dell’uccello che annuncia l’arrivo del freddo2 minuti di lettura

Pettirosso
Pettirosso

E’ molto piccolo ma anche molto bello ed in grado di intonare dei canti melodiosi. Stiamo nello specifico parlando del pettirosso ovvero un piccolo uccello passeriforme appartenente alla famiglia dei Muscicapidae. Si tratta dell’unica specie nota che fa parte del genere Erithacus ed è considerato simbolo di ottimismo e della vita che resiste alle varie difficoltà. Come si presenta e quali sono le sue caratteristiche? Qui di seguito sarà possibile trovare tante utili informazioni.

Pettirosso: habitat e caratteristiche fisiche

Il pettirosso è un uccellino canoro molto comune in Europa. Questo vive in particolar modo nei boschi di conifere ma è possibile trovarlo anche in altri habitat, ad esempio in habitat urbani nascosti tra foglie di edera, chiome di alberi e siepi. Come si presenta? Volendo analizzare quelle che sono le caratteristiche fisiche del pettirosso è possibile dire che questo grazioso e rotondetto uccellino è lungo dai 13 ai 15 cm e ha i lati del capo, la fronte, la gola e il petto di colore rosso arancio. Le parti superiori sono invece di colore bruno oliva mentre invece l’addome è di colore bianco. Anche il becco e le zampe sono brune.

In molti si staranno sicuramente chiedendo se esistono delle differenze tra pettirossi di sesso diverso, e quindi tra maschi e femmine. La risposta è no, non esiste alcuna differenza. Le uniche differenze sono presenti negli uccellini più giovani. Questi infatti non hanno il petto di colore arancio e sono caratterizzati da diverse macchio bruno-scure e fulve. Per quanto riguarda il peso è possibile dire che questo al massimo raggiunge i 16 grammi.

Curiosità

Nonostante le sue piccolissime dimensioni la vita media di un pettirosso è di circa 3-4 anni. A rendere questo buffo uccellino molto noto è anche il suo atteggiamento particolarmente sfrontato e spavaldo. Ma non solo, è anche aggressivo, territoriale e molto combattivo. La nidificazione non avviene nel corso di uno specifico periodo dell’anno e quando avviene il pettirosso si dedica alla costruzione di nidi davvero perfetti e di forma rotonda.

Le femmine dei pettirossi depongono 1-2 covate nel corso dell’anno, e nel secondo caso ecco che il pettirosso maschio si occupa di nutrire i piccoli che appartengono alla prima covata. I nuovi nati sono considerati pronti a prendere il volo dopo due settimane circa dalla schiusa delle uova. Ciò che contraddistingue più di tutto il pettirosso è il suo canto molto semplice e cristallino. Ma anche melodioso.

Potrebbe interessarti anche: Opossum: aspetto e carattere di uno dei più antichi mammiferi al mondo

Pettirosso
Pettirosso

Numerose sono le leggende legate a questo piccolo e buffo uccellino. Secondo una di queste il colore del suo petto sarebbe stato attribuito ad una goccia di sangue di Cristo. Secondo la leggenda infatti il Pettirosso si sarebbe sforzato di strappare le spine dalla corona con l’unico scopo di alleviare le sofferenze di Cristo. Sempre secondo la leggenda il pettirosso alla finestra sembrerebbe annunciare l’arrivo della stagione fredda e quindi, di conseguenza, l’arrivo della neve.

Read previous post:
Castagne bollite
Castagne bollite: la ricetta originale e alcune gustose varianti

Tra i vari simboli dell'autunno vi troviamo le castagne che oltre ad essere molto buone sono anche parecchio salutari. Ma,...

Close