Home » Lota, strumento utile al lavaggio nasale: come utilizzarlo?
Guide

Lota, strumento utile al lavaggio nasale: come utilizzarlo?3 minuti di lettura

Lota
Lota

Non tutti sanno a cosa si fa riferimento quando si parla di lota. A tal proposito è possibile dire che questo termine viene utilizzato per indicare uno strumento utile per il lavaggio e per la disinfezione delle cavità nasali. Questo può rivelarsi davvero molto utile e soprattutto pratico ed efficace sia nel caso in cui si soffra di particolari allergie ma anche in caso di raffreddore e sinusite. Ne esistono diversi modelli in commercio, diversi tra di loro sia per forma ma anche per materiale e dimensioni.

Cos’è la lota

Alla domanda “Cos’è la Lota?” è possibile rispondere affermando che si tratta di uno strumento molto importante in grado di garantire dei benefici in caso di sinusite, allergie e raffreddore. La tecnica utilizzata per la pulizia del naso si chiama Jala Neti e fa parte di una tradizione antica dell’Hatha yoga. Utilizzare questa tecnica per il lavaggio del naso può rivelarsi benefico anche per altri motivi. Nello specifico per il drenaggio dei seni frontali e per poter disinfettare e pulire nel migliore dei modi le vie respiratorie. E ancora, sciogliere il muco e di conseguenza quindi avere la possibilità di respirare meglio.

Come utilizzarla

Ma, come utilizzare la lota? In realtà farlo è molto semplice. Il recipiente andrà riempito con dell’acqua tiepida alla quale poi aggiungere, per ogni 500 ml di acqua che viene utilizzata, un cucchiaino di sale marino integrale. È importante prestare molta attenzione a non superare le dosi indicate in quanto una  presenza maggiore di sale potrebbe comportare la comparsa di sintomi come ad esempio il bruciore. Dopo aver riempito il recipiente bisognerà mettersi sul lavandino, piegarsi in avanti e infilare il beccuccio della lota all’interno di una narice. La testa andrà invece piegata sul lato opposto in modo tale da far fluire l’acqua che entrando da una narice andrà poi ad uscire dalla narice opposta. Per poter fare tutto ciò bisognerà inoltre respirare utilizzando la bocca. Una volta terminato il procedimento con una narice bisognerà procedere effettuando lo stesso dall’altro lato e quindi nell’altra narice.

Potrebbe interessarti anche: Olio di canola: dove si trova e quali sono le caratteristiche nutrizionali

Lota
Lota

Bisogna prestare attenzione a mantenere la testa inclinata in maniera corretta e respirare con la bocca. Solo in questo modo infatti l’acqua potrà fluire da una narice all’altra. Trovare la posizione ideale non è sicuramente semplice, sarà necessario un po’ di tempo. Ma una volta trovata ecco che la tecnica sarà molto semplice da mettere in pratica e richiederà soltanto pochi minuti.

Chi lo desidera potrà utilizzare la Lota, e quindi mettere in pratica la tecnica Jala neti, ogni giorno anche più volte al giorno a seconda di quelle che sono le proprie esigenze. In alcuni casi può bastare metterla in pratica solo due volte alla settimana, soprattutto nei casi in cui il desiderio è solamente quello di pulire il naso da quelle che sono le polveri inquinanti oppure dagli allergeni respirati. E’ però importante precisare che la tecnica in questione è sconsigliata per tutti coloro che soffrono di emorragia cronica.

Leggi articolo precedente:
Labbra screpolate
Labbra screpolate, ecco come intervenire in modo naturale

A molti sarà capitato, almeno una volta nella vita, di trovarsi a dover fare i conti con le labbra secche...

Chiudi