Home » Pesce pene, cos’è e perchè si chiama così: ecco alcune informazioni
Guide

Pesce pene, cos’è e perchè si chiama così: ecco alcune informazioni2 minuti di lettura

Pesce Pene
Pesce Pene

A molti sarà sicuramente capitato di aver sentito parlare del ‘pesce pene’ senza sapere esattamente a cosa si fa riferimento. In realtà con tale espressione non si fa riferimento ad un vero pesce ma ad un verme marino il cui nome scientifico è Urechis caupo di cui in pochi ne conoscono l’esistenza.

Pesce pene: cos’è

La prima domanda alla quale occorre fornire una risposta è ‘Cos’è il pesce pene?’. Con tale espressione si fa riferimento ad un verme locandiero, ovvero l’urechis caupo’. Un invertebrato marino che appartiene al phylum degli Echiuroidei. La famiglia tassonomica alla quale appartiene il ‘pesce pene‘ è quella delle Urechidee che a sua volta è composta da quattro specie totali. Si tratta di vermi segmentati tutti composti e dotati di apparato buccale e proboscide. Grazie a tale apparato riescono anche a muoversi facilmente. In riferimento all’urechis caupo, ovvero al pesce pene, è possibile dire che questa è l’unica specie che risiede proprio nel Nord America e che popola in particolar modo i bassi fondali marini sia sabbiosi sia fangosi. Proprio presso tali fondali il pesce peno è solito scavare delle tane a forma di U.

Questo, per chi non lo conosce, è un animale discreto che può essere facilmente individuato all’ingresso della sua tana oppure ancora su una spiaggia in seguito ad una tempesta. Nel primo caso, e quindi all’ingresso della tana, è anche possibile notare la presenza di un tappo di muco che può essere facilmente scambiato per una medusa in stato di decomposizione. L’altra porta della tana è invece chiusa dagli escrementi dello stesso animale. Questi vengono di preciso chiamati ‘sedimenti’ e vengono espulsi dall’animale attraverso dei forti getti d’acqua.

Potrebbe interessarti anche: Balto, la vera storia del cane eroe famoso in tutto il mondo

Pesce Pene
Pesce Pene

Cosa sapere sul pesce pene

Come affermato poc’anzi il pesce pene è solito scavare delle tane a forma di U all’ingresso delle quali si trova un tappo mucoso. A tale muco è affidato un compito molto importante ovvero quello di riuscire ad intrappolare il cibo proprio grazie al suo essere una ‘rete appiccicosa’. Tale rete solitamente si estende dall’esterno della tana fino alla bocca del verme. Questo nel frattempo pompa acqua e aspira batteri e plancton.

A cosa è legato invece il suo nome? Semplice, al suo aspetto. Questo si presenta infatti come un salsicciotto rosa lungo 20 centimetri circa ed è proprio per tale motivo che si è guadagnato il simpatico appellativo di ‘pesce pene‘. Gli zoologi invece amano chiamarlo in un altro modo, ovvero ‘verme locandiere’. Questo nome consente di poter precisare che non si tratta di un pesce ma di un verme e che si tratta di un animale che è solito offrire vitto e alloggio a diversi ospiti proprio come un vero locandiere. Di quali ospiti stiamo parlando? Semplice, dei pesci, crostacei, molluschi. Quali sono invece i nemici del pesce pene o verme locandiere? Tra questi occorre citare gli uccelli marini, gli squali, le razze e le lontre. Oltre agli umani.

Read previous post:
Viaggiare
Viaggiare, cosa significa e perchè è importante: le più belle frasi

Sono moltissime le persone che amano viaggiare ma purtroppo non tutti hanno la possibilità di farlo. O comunque non hanno...

Close