Home » Balto, la vera storia del cane eroe famoso in tutto il mondo
Guide

Balto, la vera storia del cane eroe famoso in tutto il mondo3 minuti di lettura

Balto
Balto

Ha appassionato e commosso il mondo intero la storia di Balto, il cane eroe che negli anni ’20 ha salvato una città dell’Alaska da un’epidemia di difterite. Ma qual è la sua vera storia?

La vera storia di Balto

Balto, il cucciolo protagonista dell’omonimo film d’animazione reso pubblico nel 1995, è esistito davvero. E a lui è legata una bellissima storia. Balto non era un cane lupo, come molti sono soliti definirlo, ma era un cane da slitta di razza siberian husky che come affermato in precedenza ha salvato la città Nome, in Alaska, da una brutta epidemia di difterite. Tutto ha avuto inizio nell’anno 1925 quando a Nome è scoppiata tale epidemia. Il villaggio in questione in pochissimo tempo e soprattutto in pieno inverno si è trovato a dover fare i conti con una piccolissima scorta di anatossina difterica. Per tale motivo chiesero e cercarono degli aiuti per poter raggiungere il più vicino punto di rifornimento di vaccini in modo tale da riuscire a salvare quante più persone da morte certa. Tale punto però si trovava a oltre 1700 km da Nome, e di preciso ad Anchorage.

La scorta poteva essere trasportata lungo la ferrovia solamente fino a Nenana e quindi a circa 1000 chilometri dalla destinazione. Da lì in poi era molto difficoltoso portare il siero fino a Nome a causa delle avverse condizioni meteorologiche e nello specifico a causa delle bufere di neve. Il trasporto aereo era infatti inibito mentre invece le navi a causa della presenza di iceberg non potevano assolutamente attraccare. L’unico modo per poter effettuare tale trasporto era quello di ricorrere all’utilizzo dei cani da slitta. E’ stata quindi organizzata una staffetta con 20 mute di cani e tale staffetta ha visto i cani coinvolti viaggiare ad una temperatura media di 40° sotto lo zero. Questi si alternarono lungo le 674 miglia che dividevano proprio Nenana da Nome. E in soli 5 giorni i cani riuscirono a fare arrivare il siero a destinazione.

Potrebbe interessarti anche:  Tuareg: chi sono, qual è la loro storia, usi e costumi

Balto
Balto

Balto, il cane eroe

Il primo cane è partito da Nenana con Edgar Bill Shannon e ha percorso 52 miglia fino a Tolovana. La staffetta però si è conclusa proprio grazie a Balto che dopo aver viaggiato insieme a Gunnar Kaasen per 52 miglia è arrivato a Nome il 2 febbraio del 1925. Balto è diventato famoso, oltre che un vero eroe, in quanto è stato il cane che è riuscito a completare la corsa e a portare a Nome l’antitossina. A lui è stata dedicata, nel 1925, una bellissima statua al Central Park di New York che porta la firma di Frederick George.

E’ però molto importante precisare che a completare il tragitto più lungo, e nello specifico 91 miglia, è stato il cane Togo guidato dallo stesso proprietario di Balto ovvero Leonard Seppala. Balto si è spento all’età di 14 anni nel 1933. Togo invece è morto a 16 anni. I loro corpi imbalsamati si trovano ancora oggi al Museo di Storia Naturale a Cleveland e al Museo di Storia Naturale di Wasilla ovvero in Alaska.

Read previous post:
Pesciolini d’argento
Pesciolini d’argento: cosa sono e come fare per liberarsene

Lepisma saccharina, è questo il nome scientifico associato ad un particolare insetto lucifugo conosciuto semplicemente come pesciolino d'argento o acciughina....

Close